I nostri vigili svolgono un ottimo lavoro nel mezzo di uno scenario di crisi, i cittadini devono sentirsi al sicuro, grave che il Comune avvii un reclutamento di vicini di casa, colleghi di lavoro o sentinelle affacciate ai balconi per aumentare un livello di percezione della sicurezza che mai è stato così elevato nella storia della Città di Roma. Il complesso sistema di segnalazione elaborato dalla Raggi, tramite Spid, incentiva una comunicazione poco lineare negli intenti ma soprattutto poco efficace riferendosi solo a presunti assembramenti. Non si capisce di che assembramenti si parla, le uniche infrazioni ai decreti si riscontrano in singole persone a piedi o in auto che vengono identificate e controllate dalla forza pubblica. La Raggi che si vanta di aver scongiurato l’arrivo dell’esercito, per altro già presente nelle nostre strade attraverso l’operazione strade sicure, vuole utilizzare il portale del Comune per generare insicurezza e sospetto tra la popolazione già allarmata. Migliaia sono i controlli svolti dalle Forze dell’ordine, sarebbe più opportuno incentivare i cittadini ad effettuare segnalazioni di incuria e degrado del territorio che spiccano ancor di più nella Capitale deserta di questi giorni. Chiediamo, anche per il futuro, di non dare seguito ad iniziative del genere che non servono a nulla ma di potenziare la pulizia della Città attuando iniziative concrete. Lo afferma in una nota il consigliere capitolino della Lega-Salvini Premier Davide Bordoni.

Ufficio stampa Cell. 3938004751
Via della Greca, 5 – Terzo piano – Stanza 308
Davide Bordoni consigliere di Roma Capitale
www.davidebordoni.it

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui