Nelle settimane del lockdown le attività della GAMeC si evolvono percorrendo strade inedite e sviluppando progetti digitali, dalla videoarte alla didattica. Mentre si moltiplicano gli appelli a sostegno dell’ospedale di Bergamo attraverso la Radio della galleria.

RADIO GAMeC
Un’emittente dal fronte

Prosegue il palinsesto di RADIO GAMeC, la trasmissione quotidiana inaugurata domenica 22 marzo: ogni giorno alle 11.30, in diretta dalla pagina Instagram del museo, il giornalista Leonardo Merlini intervista due ospiti per condividere con il pubblico testimonianze dalla città di Bergamo e storie da tutto il mondo.
Un’emittente dal fronte, come Radio Londra, creata nei giorni difficili della battaglia, ma pensata anche per le stagioni che seguiranno. Un modo per fare muovere il pensiero e continuare a respirare cultura, per raccontare il presente e immaginare un futuro tutto da costruire.

Nel corso della prima settimana di trasmissione sono intervenuti: Giorgio Gori, Sindaco di Bergamo; Francesco Micheli, direttore del Teatro Donizetti; Alessandro Sciarroni, danzatore e coreografo Leone d’Oro alla carriera della Biennale danza di Venezia 2019; Michela Murgia, scrittrice e drammaturga; Michela Moioli, medaglia d’oro olimpica di Snowboard cross; Remo Morzenti Pellegrini, Rettore dell’Università degli Studi di Bergamo; Leonardo Caffo, filosofo e saggista; Mauro Baronchelli, Direttore Operativo di Palazzo Grassi; Sandro Veronesi, scrittore; Davide Agazzi, giornalista; Formafantasma, designer; Chiara Valerio, scrittrice e saggista; Stefano Scaglia, Presidente di Confindustria Bergamo; Emiliano Ponzi, illustratore; Filippo Berta, artista; Paolo Fresu, musicista.
Tutte le trasmissioni possono essere riascoltate in podcast sul sito della GAMeC e sui canali Youtube e Soundcloud.

Numerosi gli ospiti attesi nei prossimi giorni: dall’Assessore alla Cultura del Comune di Bergamo Nadia Ghisalberti alla regista e sceneggiatrice Francesca Archibugi; dallo stilista Antonio Marras all’alpinista bergamasco Simone Moro; dal Direttore di Sky TG 24 Giuseppe De Bellis alla performer Chiara Bersani; dal Presidente di AMACI – Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani Gianfranco Maraniello al Direttore Artistico delle OGR – Officine Grandi Riparazioni di Torino Nicola Ricciardi; dal Direttore di Sky Arte Roberto Pisoni alle voci di Emergency.

Partirà inoltre sabato 4 aprile un nuovo appuntamento serale, previsto per le ore 21.30, per dare voce a ospiti internazionali.

Infine, ogni martedì, giorno di chiusura del museo, Leonardo Merlini in conversazione con il Direttore della GAMeC Lorenzo Giusti, farà Il punto del martedì: un appuntamento per tracciare un bilancio della settimana passata e introdurre i futuri ospiti di Radio GAMeC.

ARTISTS’ FILM INTERNATIONAL – XII EDIZIONE
Artista selezionato dalla GAMeC
FRANCESCO PEDRAGLIO
RACCONTO ANTIORARIO (6 COSTELLAZIONI), 2017

Prosegue la partecipazione della GAMeC ad Artists’ Film International, il prestigioso network dedicato alla videoarte che, dal 2008, coinvolge alcune tra le più importanti istituzioni d’arte contemporanea internazionali, con artisti provenienti da tutto il mondo.

Mentre le porte di musei e istituzioni saranno chiuse, i siti web e i canali social delle oltre venti realtà aderenti al network daranno vita a una mostra diffusa, proponendo online i video selezionati. Un messaggio di solidarietà e collaborazione internazionale in un frangente storico che obbliga al distanziamento sociale.

Per la dodicesima edizione della rassegna – il cui tema è il “linguaggio” – le curatrici Sara Fumagalli e Valentina Gervasoni hanno selezionato per la GAMeC l’artista Francesco Pedraglio (Como, 1981).
Sviluppato a partire da una performance live, il progetto di Pedraglio Racconto antiorario (6 costellazioni) adotta una narrazione astratta per immaginare sei possibili costellazioni che prendono forma nello spazio che si crea tra narratore, attori, oggetti e il buio della notte.
L’artista si interessa a come ogni processo narrativo e di “messa in scena” – di uno stesso soggetto, o di una situazione – influenzi la relazione tra chi racconta e chi ascolta, rendendo visibile le fantasie e le finzioni che costituiscono la nostra realtà. Il video ci ricorda come il linguaggio sia un potente strumento di mediazione tra noi e la realtà circostante.

Partecipano al progetto: Ballroom Marfa, Marfa, Texas; Belgrade Cultural Centre, Belgrado; Bonniers Konsthall, Stoccolma; CAC, Vilnius; Centre for Contemporary Arts Afghanistan (CCAA), Kabul; Crawford Art Gallery, Cork; Fundacion PRÓA, Buenos Aires; Hammer Museum, Los Angeles; Hanoi DOCLAB, Hanoi; Istanbul Modern, Istanbul; Friends of Iziko South African National Gallery, Città del Capo; KWM Art Centre, Pechino; Mahera and Mohammad Abu Ghazaleh Foundation, Amman; Moscow Museum of Modern Art, Mosca; Museum of Modern Art, Varsavia; Neuer Berliner Kunstverein kunst forum (n.b.k.), Berlino; Para Site, Hong Kong; Project 88, Mumbai; Tromsø Kunstforening, Tromsø; Whitechapel Gallery, Londra; The Whitworth, The University of Manchester.

ARTROOM
Laboratori in diretta video con i Servizi Educativi della GAMeC

Nei mesi di aprile e maggio i Servizi Educativi della Galleria metteranno in campo due proposte rivolte ai più giovani, basate su una modalità partecipativa di relazione con l’arte, sullo scambio e sull’ascolto.

Per le bambine e i bambini iscritti alla Scuola primaria, dal II al V anno, è stato progettato ARTROOM: 12 appuntamenti gratuiti in cui, attraverso la modalità della videoconferenza, educatrici ed educatori proporranno attività legate alla mostra Il suono del becco del picchio di Antonio Rovaldi, artista che ha esplorato i margini di New York camminando, respirando, fotografando luoghi in cui si assiste alla comparsa di strani animali preistorici, oggetti improbabili, indizi della presenza umana, il tutto al segno di una natura che riprende possesso di spazi dove l’uomo non compare mai.

Per le bambine e i bambini della Scuola dell’infanzia (aiutati dai genitori) e della Scuola primaria è inoltre a disposizione, sul nostro sito, il quaderno operativo dedicato alla Collezione del museo, con proposte e attività che li accompagneranno nell’esplorazione dell’arte.
Le forme geometriche di Kandinskij, la cagnolina di Boccioni, il Gattalbero di Sutherland, gli oggetti silenziosi di Morandi, lo stile “manga” di Adami: questo e altro si troverà tra le pagine del quaderno, a disposizione di chi vuole mettersi alla prova.
Tutti i bambini che si divertiranno con le schede e che invieranno una fotografia dei lavori a Giovanna Brambilla (giovanna.brambilla@gamec.it), responsabile dei Servizi Educativi della GAMeC, riceveranno un commento, un incoraggiamento, una risposta, e potranno dialogare con il museo in questa forma inedita.

#PLEASEDONATE
ASST Papa Giovanni XXIII
IBAN: IT52Z0569611100000012000X95
Swift Code: PosoIT22
Causale: Donazione GAMeC Covid-19

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui