(N.B.) Il sindaco di Massafra, Fabrizio Quarto, ha raccolto l’appello del presidente dell’ANCI, Antonio Decaro, finalizzato a ricordare le tante vittime di questa drammatica pandemia e onorare il lavoro e l’impegno degli operatori sanitari e di tutti coloro che stanno sacrificando la loro vita per salvare quella degli altri.
Su proposta del presidente della provincia di Bergamo, il sindaco Gianfranco Gafforelli, questa mattina, 31 marzo, alle 12,00, il sindaco Quarto, dopo aver indossato la fascia tricolore, accompagnato dai componenti la Giunta comunale, da una rappresentanza della Polizia Locale e dell’Associazione di Volontariato Pubblica Assistenza “Massafra S.O.S.”, ha osservato un minuto di silenzio davanti alla sede municipale di piazza Garibaldi, con bandiere a mezz’asta, in segno di lutto per tutti i morti del Covid-19 e di solidarietà con le comunità che stanno pagando il prezzo più alto.
Il sindaco Fabrizio Quarto ha sottolineato come la lotta giornaliera sia contro un nemico invisibile ed ha invitato tutti, ancora una volta, a continuare nello sforzo congiunto di “restare a casa”. Solo così ne usciremo vincenti.
Nella foto il momento del minuto di silenzio del sindaco Fabrizio Quarto davanti alla sede municipale accompagnato dai componenti la Giunta comunale, da una rappresentanza della Polizia Locale e dell’Associazione di Volontariato Pubblica Assistenza “Massafra S.O.S.”.

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui