Milano, 3 aprile 2020 – Prosegue l’impegno di AVEDISCO – Associazione Vendite Dirette Servizio Consumatori – al fianco dei suoi Incaricati alla Vendita in merito alle misure di tutela economica. Nei giorni scorsi, l’Associazione ha chiesto maggiore chiarezza alle Istituzioni in riferimento al Decreto  “Cura Italia”,  affinché l’indennità di 600 euro ai liberi professionisti e ai lavoratori autonomi potesse essere prevista anche per gli Agenti di commercio e gli Incaricati alla Vendita Diretta a domicilio con partita IVA, inizialmente esclusi dal Decreto.

 

Dopo un attivo dialogo con i rappresentati del Governo, del Parlamento e dell’INPS, l’Associazione rileva con soddisfazione che gli Agenti sono stati ricompresi da INPS nella sua circolare n. 49 del 30 marzo, tra i soggetti che potranno chiedere l’indennizzo dei 600 euro per il mese di marzo. Non si è fatto invece cenno, alla figura degli Incaricati abituali, nonostante siano da sempre iscritti alla Gestione separata.

 

AVEDISCO continuerà intanto a chiedere chiarimenti alle Istituzioni e ad impegnarsi affinché la misura sia garantita per i propri Incaricati, fortemente penalizzati dalla crisi epidemiologica.

 

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui