Il momento é talmente tragico che compiere un’azione di aiuto verso la Tunisia da 50milioni di euro lascia molto perplessi. Questo evento deve però aprire una nuova strada che permetta di tracciare tutti gli aiuti (chi li ha stabiliti votati e firmati) da quando partono a quando arrivano e come sono distribuiti in loco. Purtroppo in Africa (famosa l’intervista a Frederic Mitterrand) sono stati riversati molti miliardi di euro nell’ultimo secolo, che, vista la situazione, sono serviti ad ingrassare le classi dirigenti del Continente Nero che hanno conti segreti in Svizzera e Hotels Particuliers nei più prestigiosi boulevards parigini. Amaro e ridicolo é constatare che la globalizzazione prima permette ad aziende italiane di emigrare, impoverendo l’Italia, poi dall’Italia partono fondi per sostenere (ufficialmente….) le aziende all’estero come quelle in Tunisia!!! Queste dinamiche politico-economiche-finanziarie sono frutto di menti malate? O troppo furbe e scandalosamente aberranti?

Gian Mario Gaia

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui