BORDONI, Diminuisce la percezione della sicurezza a Roma nell’emergenza Coronavirus da parte dei cittadini anziani e delle fasce più deboli. La prefettura è chiamata a dare risposte. Il direttore della Dac, Messina e il procuratore nazionale antimafia Cafiero De Raho hanno evidenziato come difficoltà e disagio sociale siano terreno fertile per la criminalità. Aumentano furti, rapine e spaccio mentre si registra anche una minore incisività dei servizi di vigilanza privata, categoria inevitabilmente colpita dalla crisi, a seguito della perdita di appalti nei negozi ed negli istituti di credito in difficoltà che cercano di risparmiare nei piantonamenti. Apprendiamo quotidianamente di assalti ai bancomat sistematicamente sventrati dalle pareti delle filali. La perdita dei posti di lavoro e la disperazione dei cittadini è un fattore di crescita per furti e rapine che sono in aumento. Gli anziani che escono a fare la spesa sono tra i più esposti, vulnerabili a scippi e rapine soprattutto quando si recano a prelevare. L’allarme sicurezza costituisce un rischio concreto da non sottovalutare. Chiederemo al sindaco di inoltrare una richiesta al prefetto per la convocazione di un Comitato per l’ordine e la sicurezza. Lo afferma in una nota il consigliere capitolino della Lega-Salvini Premier Davide Bordoni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui