La joint venture formata dalla friulana Rizzani De Eccher e dalla lombarda Pessina, si e’ aggiudicata il contratto di progettazione e costruzione dal valore di 1,66 miliardi di corone danesi (circa 220 milioni di Euro) per l’estensione di circa 77.500 m2 dell’ospedale esistente che, secondo le stime attuali, dovrebbe terminare nel 2023 ed aprire ai pazienti in due fasi rispettivamente nel 2023 e nel 2025. Tra i sub-consulenti del progetto figura anche ATI Project, uno studio di architettura e ingegneria italiano.
Il Nuovo Ospedale Generale di Bispebjerg, che sara’ collocato in un ambiente urbano altamente eco-sostenibile, verde e nei pressi di edifici storici, conterra’ un grande pronto soccorso, 18 sale operatorie, sale per radiografie, terapia intensiva, reparti di degenza e cliniche ambulatoriali: vi lavoreranno 5.000 persone che forniranno assistenza sanitaria a circa 500.000 cittadini nell’area di Copenaghen.

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui