“Non è un bel segnale perchè i nonni non si devono pagare, va a minare quella solidarietà intergenerazionale che è la forza del  nostro paese e che deve rimanere gratuita”. Così Gigi De Paolo, presidente del Forum delle Associazioni Familiari di Simone Spetia a 24 Mattino su Radio 24 a proposito del bonus baby sitter esteso ai nonni come chiarito dall’Inps nella circolare numero 73 valida solo per l’emergenza Coronavirus. “Perchè non sono stati dati i soldi direttamente alle famiglie come avevamo chiesto noi del Forum, – De Palo argomenta a Radio 24 –  e invece li abbiamo spezzettati? Un pezzetto al contratto di un certo modo, un pezzetto alla baby sitter, un pezzetto al nonno, ma non era più facile dare, come era stato detto, un contributo che tenga conto del numero dei figli dando un valore alla composizione familiare? Perchè dobbiamo complicarci le cose in Italia? E’ chiaro che quando arrivano risorse alle famiglie noi siamo contenti perchè sappiamo cosa vivono le famiglie, ma dati così…”. De Palo, inoltre, ha aggiunto: “Noi siamo per la semplificazione, invece queste misure sono volutamente complesse, è la logica che da anni c’è dietro i bonus. Questa è una logica che abbiamo solo nel nostro paese. La ministra Bonetti è piccata per questo bonus ai nonni, perchè lei aveva chiesto, come noi, l’assegno unico universale per ogni figlio, soluzione che doveva semplificare come è stata fatta in altri paesi. Il problema è l’assistenzialismo, le famiglie non vogliono l’assistenzialismo, non vogliono l’elemosina ma vogliono essere messe in condizione di aiutare il paese”.

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui