(4 luglio 2020) – “Il senatore americano del Wisonsin, Ron Johnson, ha ufficialmente ritirato l’emendamento ad una proposta di legge che avrebbe abolito la festa dedicata a Cristoforo Colombo e che l’avrebbe sostituita con quella di Juneteenth. Infatti, dice il senatore: “Ho ricevuto molti buoni suggerimenti. Di conseguenza, l’emendamento originale sarà ritirato, e ne introdurrò un altro, modificato. Anziché eliminare una festa esistente per fare spazio allo Juneteenth Day, proporrò una riduzione del numero di giorni di ferie per i lavoratori federali per compensare i costi del nuovo giorno festivo per celebrare l’emancipazione. Questa modifica, allo stesso tempo, preservera’ il Columbus Day e permetterà il risparmio dei soldi dei contribuenti.”

Questo è avvenuto in seguito alle proteste fatte pervenire dagli italiani d’America ai politici che stanno decidendo sul da farsi!

Pertanto voglio esprimere il mio ringraziamento a tutti gli italoamericani che hanno chiamato i senatori per far sentire il loro legame con Colombo e la sua importanza per il nostro cultural heritage. Un particolare, grazie a Manny Alfano, André DiMino e Frank Lorenzo per la loro tenacia e la campagna della loro organizzazione, Italian American One Voice Coalition, e anche ai Sons and Daughters of Italy in America. L’unione fa la forza, ed insieme preserveremo la nostra cultura italoamericana. Una bella notizia per festeggiare l’Indipendece Day, nel solco del vero spirito americano! E quindi, soddisfatta e con il sorriso sulle labbra, posso dire: Happy Indipendence Day!”

 

Lo ha dichiarato l’on. Fucsia Nissoli Fitzgerald, deputata di Forza Italia eletta nella Circoscrizione estera – Ripartizione Nord e Centro America.

 

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui