Al via alla XII edizione del Master Strategic Design del Politecnico di Milano, gestito da POLI.design, che punta a formare designer capaci di costruire nuovi modelli di business
 
Web Site: www.polidesign.net /mds
Avvio: novembre 2020
Il Master è in lingua inglese

 

 

Prodotto, servizio e comunicazione: tre ambiti legati dall’aspetto progettuale e strategico, da sempre approfonditi e sviluppati da uno dei prodotti formativi storici del Politecnico di Milano. Prende così il via la nuova edizione del Master Strategic Design, diretta da Cabirio Cautela, che arriva quest’anno a compiere 22 anni.

Un percorso formativo che negli anni è riuscito a formare nuovi manager capaci di unire le competenze progettuali a quelle gestionali, grazie allo sviluppo di una didattica che combina le metodologie di un classico MBA con quelle di una scuola di design in cui l’apprendimento è “guidato dal progetto”.

Grazie alla collaborazione con la Business School del Politecnico di Milano e L’Antwerp Management School di Anversa (una delle prime classificate nei ranking Europei), il Master si articola in lezioni frontali integrate da workshop, intensivi ed estensivi, laboratori e seminari con aziende forti nel settore, per toccare con mano il mondo del design strategico e approfondire la creazione di innovative idee di business, tramite un approccio di design thinking e critical design.

Siamo alla nostra ventiduesima candelina e riusciamo ad avere una pluralità di provenienze geografiche e culturali dei nostri studenti che garantiscono quella che chiamiamo cultural diversity in aula, ingrediente essenziale per capire i discorsi e le proposte sull’innovazione e sull’imprenditorialità connessa al design da diverse prospettive e paradigmi socio-culturali” afferma il Direttore del Master Cabirio Cautela.

L’unicità del Master è riconoscibile infatti dall’alta percentuale di studenti provenienti da tutto il mondo, che decidono di intraprendere il percorso didattico, frutto anche delle costanti collaborazioni con aziende e organizzazioni no profit che permettono agli studenti di vivere ogni sfida progettuale in ottica di innovazione e di fattibilità, analizzando le tecnologie disponibili, i nuovi comportamenti degli utenti e le necessità del mercato.

Come ogni anno scholar internazionali si alterneranno a manager e imprenditori nel racconto delle loro storie e nella creazione di momenti laboratoriali basati su “design challenge” che guardano al futuro.

Design strategy, innovation management, product service system design, design culture, project e design management, technology management, entrepreneurship e corporate strategy sono alcuni dei principali temi affrontati durante i moduli didattici articolati nelle 475 ore previste, completate da un periodo di stage in azienda.

In partenza a novembre 2020, il percorso formativo si distingue inoltre per l’alto placement degli studenti: più dell’80% infatti riesce a trovare lavoro nell’arco di pochi mesi, coprendo posizioni strategiche all’interno delle aziende.

Per il lancio della XXII edizione, il Master offre 2 esoneri del 25% sulla quota di partecipazione. Sarà possibile presentare la domanda entro e non oltre il 24 luglio 2020.

Per conoscere la didattica del Master è possibile incontrare la Direzione partecipando alle giornata Virtual Open Day in programma il 10 settembre 2020, durante la quali si potrà prenotare un colloquio e presentare il proprio curriculum vitae per l’iscrizione dalla prossima edizione in partenza.

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui