“Basta con l’aiuto pubblico alle paritarie, basta con il privato. Gli stanziamenti pubblici devono essere erogati solo ed esclusivamente alla scuola pubblica”, commenta Manuel Santoro, segretario generale di Convergenza Socialista. “L’emendamento della Lega al Decreto Rilancio approvato in Commissione Bilancio con i voti di tutti i partiti politici ad eccezione del M5S incentiva la sistematica e voluta distruzione della scuola pubblica in questo Paese. Distruzione che noi di Convergenza Socialista non permetteremo.”

“E’ una vergogna che la quasi totalità delle forze politiche parlamentari, di Governo e di opposizione, esultino per i 300 milioni ‘conquistati’ per le scuole paritarie, con il silenzio anche di quello che viene definito (ancora) sinistra. Esulta la CEI, esulta il PD insieme a Forza Italia, Italia Viva, Lega e l’intera opposizione. Tranne il M5S, tutte le forze politiche – anche chi in queste ore non si oppone, non dice una parola a sinistra – rimangono cortigiane del capitale e non vedono l’ora di annientare la scuola pubblica. Ma come, manca persino la carta igienica nelle scuole statali e si regalano 300 milioni ai privati? Ora basta con questi partiti da operetta, sanguisughe di fondi pubblici.”

“Rifiutiamo, quindi, qualsiasi sostegno pubblico alle scuole paritarie”, conclude Santoro. “Rimane ferma la nostra volontà politica di sostenere con fondi pubblici solo ed esclusivamente la scuola pubblica, la quale deve essere rimodernata e riorganizzata con urgenza.”

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui