“L’Ircac è nell’impasse a causa del governo regionale e sono di conseguenza bloccati 20 milioni di euro da erogare alle imprese cooperative”, a lanciare l’allarme è Angela Foti, deputata regionale di Attiva Sicilia e vicepresidente dell’Ars, che ha partecipato a un incontro in Commissione Bilancio con Adolfo Landi e Lorenza Giardina, rispettivamente presidente del Consiglio di amministrazione e direttore generale facente funzione dell’Ircac, e con gli assessori regionali all’Economia, Gaetano Armao, e alle Attività produttive, Mimmo Turano.

“Questi finanziamenti da erogare alle imprese sono fermi a causa della mancata approvazione del bilancio 2019 dell’Istituto da parte della Giunta regionale, nonostante lo strumento finanziario sia già stato inviato – spiega Foti – Eppure sull’Ircac il governo regionale aveva puntato molto, almeno a parola, per sostenere le imprese, promuovendone anche una riforma. A questo si aggiunge anche che i prestiti agli artigiani da parte della Crias sono fermi all’1 gennaio e del nuovo ente che dovrà nascere dalla fusione di Ircac e Crias se ne parlerà forse a dicembre: tutto ciò è inaccettabile e lo è ancora di più in questo momento drammatico per le imprese che con questi prestiti potrebbero avere una boccata di ossigeno”.

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui