Senza i fondi necessari il numero dei bambini malnutriti sotto i 5 anni potrebbe raggiungere 2,4 milioni entro la fine del 2020

Sono decine di migliaia i bambini che in Yemen stanno perdendo cure salvavita per la malnutrizione grave a causa della mancanza di fondi. I servizi per fornire le cure necessarie per mantenerli in vita sono precipitati del 74% da marzo. Lo afferma Save the Children, l’Organizzazione che da oltre 100 anni lotta per salvare i bambini e garantire loro un futuro.

La media mensile di bambini sotto i 5 anni destinati a morire senza cure immediate ammessi al trattamento da “malnutrizione acuta grave con complicanzeè scesa a 9.500, da quando i fondi hanno iniziato a prosciugarsi lo scorso aprile. Se si considera che nel trimestre precedente la media mensile di bambini trattati era di 37.000, ora, ogni mese, 27.500 bambini rischiano di perdere il trattamento necessario per sopravvivere[1].

Le organizzazioni umanitarie stanno facendo fatica a raccogliere i fondi necessari per i servizi sanitari in Yemen, e il piano di finanziamento previsto per la risposta umanitaria nell’anno in corso è stato finora coperto solo per il 18%[2]. Molte delle risorse e del personale disponibili sul campo sono anche state dirottate per affrontare le epidemie di COVID-19 e colera[3]. La malnutrizione acuta grave, la forma più estrema di fame, è una minaccia per la vita che richiede un trattamento urgente e indebolisce, inoltre, il sistema immunitario dei bambini con frequenti ulteriori complicazioni o infezioni che si rivelano mortali.

“I genitori si presentano con i loro figli nelle strutture sanitarie solo per scoprire che non ci sono abbastanza forniture per aiutare tutti. E ci sono carenze di dispositivi di protezione individuali, quindi i medici e il personale spesso non possono comunque effettuare il trattamento. In alcune cliniche, in cui abbiamo dovuto ridimensionare i servizi di nutrizione, sta diventando davvero orribile. Il mondo sta semplicemente abbandonando questi bambini alla morte” ha dichiarato Xavier Joubert, Direttore di Save the Children in Yemen.

Anche i programmi di vaccinazione per i bambini di età inferiore a un anno hanno dovuto subire una contrazione, sollevando preoccupazioni per la loro salute a lungo termine. Ora vengono vaccinati ogni mese 20.788 bambini in meno rispetto al primo trimestre dell’anno, con una diminuzione del 48%, secondo i dati del Cluster sanitario[4]. Save the Children sta facendo ogni sforzo per proseguire il suo programma di vaccinazioni contro le malattie prevenibili nelle sue 240 strutture sanitarie, ma la carenza di fondi sta avendo un impatto grave sul numero di bambini che si sono potuti vaccinare, sceso a 3.834 nel mese di maggio rispetto ai 13.685 dello scorso anno nello stesso periodo.

A causa dell’insufficienza dei finanziamenti, secondo una stima delle Nazioni Unite, il numero di bambini malnutriti di età inferiore ai cinque anni potrebbe salire a 2,4 milioni entro la fine dell’anno[5]

Per sostenere gli interventi di Save the Children in Yemen: https://www.savethechildren.it/dona-emergenza-yemen

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui