Mozione Ferrara
Roma, 7 ago – “In occasione del 75° anniversario del bombardamento nucleare su Hiroshima e Nagasaki che ricorre in questi giorni, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha affermato che quella tragedia rappresenta un monito a sviluppare ulteriormente il sistema di accordi Onu per il disarmo e la non proliferazione per scongiurare un olocausto nucleare. Tre anni fa a New York la conferenza delle Nazioni Unite ha adottato lo storico Trattato per la Proibizione delle Armi Nucleari (TPNW), il primo trattato internazionale vincolante per la messa al bando di tutte le armi di questo tipo che entrerà in vigore dopo la sua ratifica da parte di almeno 50 Paesi. Finora i Paesi che hanno firmato e anche ratificato il TPNW sono 43 e tra questi purtroppo non c’è ancora l’Italia. Per questo oggi ho presentato in Senato una mozione – TESTO IN ALLEGATO – che impegna il governo a firmare e poi ratificare questo fondamentale trattato. Sarebbe un segnale di pace importante per un Paese come il nostro, esposto a enormi rischi a causa delle decine di testate nucleari americane stoccate sul nostro territorio”.
Lo dichiara il senatore Gianluca Ferrara, capogruppo del Movimento 5 Stelle nella Commissione Esteri di Palazzo Madama.
__________________

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui