La tragedia che ha colpito Beriut, ha toccato, come accade sempre, il cuore di Sua Maestà Mohammed VI, che oltre che esprimere le proprie condoglianze al Capo di Stato del paese dei cedri ha disposto l’invio di aiuti umanitari. Sua Maestà sensibile ai temi sociali e umanitari ha disposto l’invio di un ospedale da campagna composto da 100 persone , di cui 14 medici , infermieri specializzati da elementi di logistica , un blocco operatorio , una di radiologia e un laboratorio farmaceutico. L’aiuto marocchino non si ferma alle necessità sanitarie ma anche un aiuto in termini alimentari e un sostegno concreto alle misure di prevenzione del Covid 19. Sua Maestà continua con questo atto la sua idea di accompagnare le popolazioni che soffrono, in un aiuto intenso e sincero. Accanto alla pandemia della malattia , Sua Maestà vuole proporre una pandemia della solidarietà e della cooperazione. Personalmente , ritengo, interessanti questi atti di Sua Maestà non solo perchè aiutano dei popoli che si trovano in difficoltà, ma a mio modesto avviso perchè propongono un modello alla società non solo marocchina ma anche mondiale. Un nuovo paradigma , nel quale alla globalizzazione economica bisogna necessariamente accompagnare la globalizzazione della solidarietà e della cooperazione . Il mondo moderno ha si bisogno di rilancio economico ma anche di un rilancio sociale e umano. Porre al centro la persona, sia essa come individuo sia come popolo, è la nuova frontiera, una nuova mutualità per evitare che la crisi economica del post covid possa degenerare in una crisi sociale. Sua Maestà, come monarca da me sempre definito illuminato, è sempre stato attento alle esigenze sociali ma in questi frangenti dimostra tutta la sua attenzione ai temi più delicati. Sarebbe bene , approfondire le scelte sociali e l’idea della globalizzazione della solidarietà che Sua Maestà, a mio modesto parere, tenta di introdurre nello scenario internazionale. Una solidarietà vera, non dettata da ragioni economiche ma da ragione umanitarie, che vengono dal cuore, dalla desiderio profondo di porre accanto alla crescita produttiva quella etica e quella sociale. Un tema, quello delle politiche sociali in Marocco che andrebbe affrontato anche attraverso un maggior approfondimento sociale e di cui anche in Lombardia sarebbe interessante discutere

Marco Baratto
Forum Lombardia Marocco

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui