Beatrice Planatscher racconta la propria esperienza di guida escursionistica al Dolomiti Wellness Hotel Fanes di San Cassiano, storico hotel 5 stelle in Alta Badia nel cuore delle Dolomiti.

San Cassiano (BZ), 24 agosto 2020 – Il magnifico territorio dell’Alta Badia, nel cuore delle Dolomiti altoatesine, offre ben 400 km di meravigliosi sentieri escursionistici e percorsi sicuri in grado di soddisfare le esigenze di ogni visitatore. Beatrice Planatscher, da 15 anni certificata accompagnatrice di media montagna, da tre anni guida gli ospiti nelle quattro escursioni settimanali offerte dal Dolomiti Wellness Hotel Fanes. Nativa di Corvara in Badia e residente a La Villa, frazione di San Cassiano, è esperta del territorio e della natura della regione, che ama far conoscere ai visitatori.

«Cerchiamo di variare gli itinerari in modo da dare agli ospiti ogni settimana la possibilità di esplorare le varie zone dell’Alta Badia, mostrando loro le bellezze della Val Gardena, delle Dolomiti e dei parchi Fanes-Sennes-Braies e Puez-Odle» spiega Beatrice «I percorsi sono sempre adattabili in base alle esigenze e preferenze degli ospiti, scegliendo fra bassa, media e alta difficoltà; quasi tutte le escursioni hanno un dislivello di 500 metri, che permette di arrivare ai 2000 metri di altitudine, in quanto San Cassiano, dove sorge l’hotel, si trova già a circa 1500 metri slm. Il programma settimanale viene quindi aggiornato in base al gruppo di ospiti interessati e anche naturalmente al meteo previsto. Io studio gli itinerari in modo da accompagnare gli ospiti nei percorsi che magari senza guida non riuscirebbero a raggiungere perché sono meno conosciuti, in questo modo si riesce a evitare anche l’affollamento che in certi periodi c’è anche in montagna nelle destinazioni più celebri, questo aspetto è particolarmente apprezzato in questo anno in cui l’ospite cerca destinazioni un po’ appartate. Una delle escursioni più belle permette di arrivare da San Cassiano al santuario di Santa Croce, è lunga (circa 18 km, 6 ore di cammino) ma non difficile e assicura un’esperienza emozionante grazie ai panorami unici. Anche molti laghi a 2000 metri sono raggiungibili in escursione, come il Lago di Boè e di Lagazuoi. Un altro itinerario interessante partendo dall’hotel raggiunge la località di Longiarù, paese che fa parte dei Villaggi dell’Alpinismo, associazione dei pionieri di questa disciplina, che offre anche la pittoresca Valle dei Mulini».

Le passioni di Beatrice sono la montagna e la condivisione con gli altri delle molte bellezze naturali della regione: «Mi piace nel mio lavoro riuscire a trasmettere il bello che abbiamo in questo territorio, camminare in compagnia raccontando la meraviglia che c’è qui. Fare un’escursione in Alta Badia significa essere circondati da montagne di una bellezza unica, riconosciuta in tutto il mondo, a stretto contatto con la natura, osservando la fioritura dei prati e i colori della roccia, ammirando lo spettacolo dell’alba e del tramonto in quota. Inoltre mi piace vedere gli ospiti contenti, rilassati al ritorno dall’escursione. L’attività fisica permette di scaricare lo stress, soprattutto in un paradiso naturale in cui ci si può trattenere ad ascoltare il silenzio del bosco, sentire il profumo di un fiore, ammirare distese verdi e pareti di roccia sconfinate. Il tocco finale perfetto è un ciclo di sauna  o un trattamento wellness nella nuova spa del Dolomiti Wellness Hotel Fanes».

www.hotelfanes.it/it/attivita/estate/escursioni

Ufficio Stampa & PR

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui