Advertisement

Io vorrei capire il perchè di questa fascinazione della cosiddetta sinistra per i clandestini, non migranti, ma clandestini, le cose bisogna chiamarle con il loro nome. Travisando la realtà usando parole sbagliate è tipico dei fascisti e dei regimi dittatoriali. Pur avendo letto Marx e Lenin, tanto per citarne due, non mi sembra di aver trovato nessun accenno al fatto che clandestini sprovvisti di qualsiasi documento possano entrare in un paese civile. Non ci si può appellare all’internazionalismo, l’unica sponda che vi resta è il cattolicesimo romano, ipocrita e bugiardo che predica bene e razzola male. Dovreste preoccuparvi di più degli anziani poveri, dei bambini malnutriti, dei disoccupati, dei giovani senza futuro piuttosto di nerboruti fancazzisti.

 

Advertisement

 

Felice Antonio Vecchione

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteIl mondo visto dalla prospettiva degli Outsider nell’evento 2020 di TEDxBologna
Articolo successivoMinistero della Difesa: concorso  per 2200 assunzioni

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui