Advertisement

Il colonnello Goita , presidente del comitato di salute pubblica, che ha assunto il potere in Mali ha voluto, come primo gesto internazionale, ringraziare Sua Maestà Mohammed VI, per l’ attenzione e gli sforzi fatti dal Marocco per uno sviluppo coretto della crisi istituzionale in Mali.

Il colonnello Goita ha espresso questo sentimento durante una udienza all’ambasciatore di Sua Maestà nel corso di una udienza ( la prima ad un rappresentante del corpo diplomatico) nel campo militare a pochi chilometri dalla capitale del Mali. Tale dichiarazione sottolinea un aspetto poco affrontato in Europa. Ovvero il ruolo del Marocco e, in particolare direttamente di Sua Maestà, nella risoluzione dei conflitti nel continente africano. Il Marocco pone sempre al centro della sua azione gli interessi dell’ Africa o del mondo arabo nella risoluzione dei conflitti . Un atteggiamento interessante sotto diversi aspetti. Il più importante quello di fare comprendere che l’ Africa è in grado autonomamente di risolvere i propri problemi senza ricorrere all’

Advertisement

intervento di potenze esterne . Secondo che il Marocco si candida ad essere un punto di riferimento per il continente africano , rilanciando il grande progetto di unità africana. Terzo che il Marocco è la porta d’

ingresso per il continente africano e che questo continente è in grado di superare le logiche della ” guerra fredda” dove il continente africano era il terreno di scontro per le super potenze. Quarto che il Marocco vuole l’ unità africana non in una logica egemonozzatrice ma un Africa unita, libera e sovrana in grado di essere il uno dei poli competitivi nel nuovo ordine mondiale.

Marco Baratto

Forum Lombardia Marocco

Foto: TGcom24

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteHospitale – Il futuro della memoria: inaugura il 5 settembre la più grande installazione di Parma 2020+21
Articolo successivoPesci morti e acque inquinate all’Alcantara, la denuncia di Foti (Attiva Sicilia): “Uno scempio”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui