Grazie ai social media, dove (almeno per ora) l’informazione è ancora relativamente libera, si è scoperto che un’altissima percentuale di italiani non crede, nè alla narrativa della pandemia covid19, nè alla teoria dei pippistrelli untori di Wuhan. Sabato 29 settembre, un milione di persone si sono riunite nella capitale tedesca per manifestare contro le restrizioni Covid. Gli organi di informazione si sono divise in due filoni: c’è chi giocato al ribasso azzardando 18.000 partecipanti e chi addirittura ha parlato di annullamento e scioglimento del corteo da parte della polizia. Sfortunatamente per i media castiga negazionisti a loro volta cattedrattici del  negazionismo ed edificatori di fake new, sono stati sbugiardati dalle migliaia di reportage video presenti in rete.

Gianni Toffali

 

ps: per i redattori o direttori dalla censura facile (ma vi capisco visto che siete a busta paga ah ah ah) qua sotto link che testimoniano lettera

 

falistà: https://www.youtube.com/watch?v=pYCuL-wKakU

 

realtà: https://www.youtube.com/watch?v=bIwqawpsrYc

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui