Advertisement

Una sola regata, con percorso accorciato

Condizioni meteo anomale e instabili a Sanremo anche per il terzo giorno del Campionato Italiano della classe giovanile in doppio 420, con 83 equipaggi in gara. Il vento si è fatto desiderare a lungo e solo nel primo pomeriggio è arrivato un leggero flusso da Ovest sui 6 nodi (il minimo per consentire la regata).

Advertisement

Sono state date le partenze delle due batterie nelle quali è divisa la flotta, anche se con qualche ripetizione dovuta ai richiami generali per le generalizzate partenze anticipate. Nel corso delle prove il vento è andato progressivamente calando di intensità, e il Comitato di regata ha accorciato il percorso, dando l’arrivo alla flotta Rossa alla seconda bolina, e alla flotta Blu all’ultimo cancello di poppa.

Le barche sono poi rimaste in acqua in attesa dell’evoluzione meteo, vento sempre molto svogliato tra 4 e 6 nodi, c’è stato qualche altro tentativo di far partire almeno un’altra prova, ma alle 16:00 è stata conclusa la giornata rimandando a terra gli equipaggi.

Con le classifiche ferme a 4 prove, non è stato ancora possibile dividere la flotta in Gold e Silver (sono necessarie almeno 5 prove), si procede dunque con le due batterie di qualifica. Domenica 13, ultimo giorno del campionato, le regate partiranno alle ore 11, con l’intenzione di disputare fino a 4 prove (opzione possibile in caso di programma in ritardo), anche se le previsioni non lasciano spazio all’ottimismo: si attende ancora vento leggero nel primo pomeriggio.

Cambia poco la classifica generale: al comando sempre i fratelli Alessandro e Federico Caldari (CV Ravennate), (7 di giornata), secondi Federico e Riccardo Figlia di Granara (CRV Italia) (13), terze le prime ragazze, Arianna Giargia e Silvia Galuppo (Yacht Club Italiano) (8).

Vittorie di manche di Ruben Lo Pinto e Federico Bossi (LNI Mandello del Lario), e per l’equipaggio di casa formato da Tommaso Cilli e Bruno Mantero (YC Sanremo). Nella classifica Under 17 al comando Gabriele Venturino e Filippo Vulcanile (CV Vernazzolesi).

Il finale, sperando nel vento, sarà emozionante perchè oltre al titolo italiano ci sono in palio le qualifiche per il Mondiale di ottobre sempre a Sanremo: 10 posti tra open e misti, 10 femminili, 6 Under 17 maschili e altri 6 U17 femminili. A chiusura è prevista la premiazione alla presenza del Presidente FIV Francesco Ettorre.

KINDER JOY OF MOVING E LA VELA GIOVANILE
Kinder e la gioia di essere bambini – Kinder ha sempre avuto come obiettivo quello di offrire ai bambini e alle famiglie dei piccoli, importanti momenti di gioia, pensati proprio per loro. Non tutti sanno però che da anni Kinder si impegna nel perseguire anche un altro obiettivo, molto importante per la gioia dei bambini: incentivare la loro predisposizione naturale a muoversi e a giocare.
Kinder e la gioia di muoversi – Per questo è nato Kinder Joy of moving: un progetto internazionale di Responsabilità Sociale del Gruppo Ferrero. Il progetto coinvolge oggi più di 4 milioni di bambini, in oltre 30 Paesi del mondo ed è in grado di avvicinare all’attività motoria bambini e famiglie in modo coinvolgente e gioioso, nella convinzione che un’attitudine positiva nei confronti del movimento e dello sport possa rendere i bambini di oggi adulti migliori domani.

 

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteVELA OLIMPICA: KIEL WEEK DAY 3
Articolo successivoITALIANI GIOVANILI SINGOLI, CLASSI LASER 4.7 E LASER RADIAL A SALERNO – DAY 3

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui