Lunedì 28 Settembre 2020 è una bella giornata per chi ama la buona musica e la buona cucina. Infatti sarà disponibile sui canali social di Modus Dj (nella foto sulla destra) e sul quelli de il DVCA di Milano (https://dvca.it,  via Rovello 18), ristorante già molto conosciuto da chi in città vuol viziarsi un po’, un video dj set che mette insieme la musica di Modus Dj e la cucina di Manolo Terruzzi (nella foto sulla sinistra), chef d’eccezione. Non è una collaborazione casuale: Modus Dj è resident in questo spazio e spesso dà il giusto ritmo a dinner show e party esclusivi.

Che musica si sente in questo video, che è proprio lo ‘spot’ perfetto per un dj con un sound sempre originale… mentre mostra come lavora chi in cucina sta davvero, ogni giorno, da anni? “Lo chef Teruzzi è un grande cultore della techno e della tech house, ha girato il mondo seguendo i migliori esponenti di questo genere, da Carl Cox  a Sven Vath, da Nina Kraviz Marco Carola”, racconta Modus Dj. “Non potevo stravolgere la mia idea iniziale, cioè proporre soprattutto musica ‘funky, groove’…126 bpm perfetti per fare ballare lo chef e i suoi piatti. E a un certo punto ho pure proposto ‘Music Is The Answer’ di Danny Tenaglia nel remix di Pagano… e ho visto negli occhi dello chef tanti cuoricini, per un ritorno brillante agli anni che furono”.

In cucina gli chef sono abituati a comandare, ma per una volta il ritmo è stato quello della musica…

“Lo chef si è mosso organizzando i piani di lavoro in base alla sua ispirazione e alla programmazione della giornata, ma i ‘tempi’ chiaramente venivano dettati dai dischi che via via selezionavo”, continua Modus Dj, uno che di cibo ne sa. Eccome. “Ecco una top tre dei miei piatti preferiti, ovviamente tutti da gustare al DVCA. Parto con un primo del Nord, anche se sono pugliese: risotto della riseria di Nori alla milanese con pistilli di zafferano e midollo. Come secondo scelgo un cubo di maialino da latte cotto a bassa temperatura laccato al miele con schiacciata di patate all’extravergine. Per finire, un bicchiere tutto pistacchio tra il dolce e il salato… ditemi voi se non sono una buona forchetta.

Chi è Modus Dj

http://lorenzotiezzi.it/modus-dj/

Nato una trentina d’anni fa a due passi dal mare in Puglia, Salvatore Modeo al mixer Modus Dj da tempo vive a Milano. E’ infatti un professionista della console già piuttosto affermato in città e non solo.

Ad esempio, è protagonista in molti degli ‘hot spot’ milanesi (DVCA, Principe di Savoia, Diana Majestic, Duomo 21, etc), con la sua house, sempre melodica e contaminata dal funky. Soprattutto durante i party esclusivi legati alla diverse Fashion Week, quando milano si riempie di professionisti e vip di tutto il mondo, il sound caldo di Modus fa la differenza. Infatti da sempre predilige tracce in cui gli strumenti sono suonati da veri musicisti.

Soprattutto all’ora dell’aperitivo e dopocena, Modus dj fa muovere a tempo un pubblico anche adulto nelle hall di hotel ed in location esclusive. In console ha una tecnica notevole, che qualche volta mostra in video su YouTube, ma il cuore di ogni sua performance resta la musica, non certo lo show.

Affascinato dalla musica fin da bambino, Modus Dj ha iniziato ad avvicinarsi prima a una tastiera, con cui riproduceva le melodie delle canzoni. Poi, a soli 9 anni, ha iniziato ad essere affascinato dai vinili e dai cd per diventare dj. Sono arrivati così i primi party e le prime esperienze nelle radio locali pugliesi. Dopo sono arrivate diverse esperienze in giro per l’Italia e pure all’estero, ad esempio alla Winter Music Conference di Miami. Nell’estate 2020 è uscito su Purple Music il suo singolo “Come On and Go With Me”, interpretato da Andrea Love.

Chi è Manolo Terruzzi (chef DVCA di Milano)

Lo chef Manolo Teruzzi proviene da una famiglia di ristoratori lombardi. Dopo la scuola alberghiera ed alcune esperienze europee tra le più variegate, approda nel 2006 a Milano dove in collaborazione con Rosanna Orlandi, trend setter di fama, apre Pane e Acqua, piccolo ma delizioso ristorante disegnato da Paola Navone. Nel 2006 acquista la Scaletta, di porta Genova, precedentemente condotto dalla indimenticabile Pina Bellini, storico punto di riferimento della ristorazione milanese degli anni 80/90. Dopo un restyling al locale inizialmente progettato da Gianfranco Frattini allievo di Giò Ponti, architetto e designer parte attiva del movimento che diede vita allo sviluppo del made in Italy, riporta ai fasti gastronomici lo storico locale. La Scaletta torna a far parlare tutte le guide tornando a garantire una qualità che nel tempo era poco a poco svanita. Durante la decennale presenza sulla scena della ristorazione milanese nascono le collaborazioni con molte aziende, in diversi ambiti, soprattutto moda e design, favoriti anche dall’ubicazione posta al perimetro della frequentatissima Zona Tortona. Nel luglio del 2016 viene apre nel quadrilatero il temporary Be&at’s Restaurant and Bar, interessante interpretazione della cucina milanese in una atmosfera magica, il ristorante ideato dall’architetto Andrea Fogli nel vecchio spazio che fu di Alfio Bocciardi, un altro di quei toscani che fece fortuna a Milano, proprietario anche del Savini e popolare presidente di categoria. A settembre 2018 apre nella bellissima cornice di palazzo Cagnola D V C A restaurant & bar. L’architetto Andra fogli interpreta al meglio gli spazi che una volta furono parte della cancelleria asburgica a Milano. A pochi passi da Brera, piazza duomo e il castello il nuovo ristorante è oggi aperto al pubblico proponendo una cucina di base mediterranea contemporanea, le solide radici italiane e le esperienze gastronomiche maturate hanno consentito, unitamente alla materia prima d’eccellenza, di proporre una cucina giusta e bilanciata, mai banale che hai incontrato i favori della clientela.

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui