La senatrice intervenendo in aula per annunciare il voto favorevole di Italia Viva all’accordo di Buenos Aires

Roma, 17 set. – “Il contrasto alla criminalità organizzata presuppone la necessità di adeguati strumenti normativi. Che consentano una collaborazione internazionale energica ed efficace soprattutto in relazione  al traffico illecito di stupefacenti e al riciclaggio. Alla criminalità informatica e pedo-pornografia on line. Ai reati finanziari, alla tratta di persone e al traffico illecito di armi. Discorso che vale anche nei rapporti con l’Argentina. Un Paese che può avere un’importanza di grande rilievo sullo scenario internazionale nel contrasto alle mafie ed al narcotraffico. E che vanta con il nostro paese dei forti legami sociali, economici e commerciali“.

“Risultati concreti del rafforzamento della cooperazione bilaterale in materia giudiziaria e di lotta ai reati tra Italia ed Argentina sono già stati possibili grazie al dialogo sempre più stretto tra i nostri due Paesi. Io stessa ho avuto modo di intervenire al primo seminario italo-argentino, organizzato a Buenos Aires dal Parlamento argentino nel marzo del 2019,  su iniziativa del collega Fernando Iglesias, primo passo di una proficua collaborazione istituzionale tra i nostri Paesi”. Lo dichiara la senatrice Laura Garavini, Vicepresidente Commissione Esteri e Vicepresidente vicaria gruppo Italia Viva-Psi, annunciando in aula il voto favorevole alla ratifica dell’accordo di Buenos Aires sulla cooperazione in materia di sicurezza.

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui