10 BUGIE SULL'UNITA' D'ITALIA CHE CI RACCONTANO A SCUOLA: CE LI SPIEGA UN RAGAZZO DEL NORD

UN GRAZIE SPECIALE A QUESTO GIOVANE YOUTUBER DEL NORD CHE IN UN BREVE VIDEO HA RACCONTATO NEL MIGLIORE DEI MODI L'UNIFICAZIONE D'ITALIA.INFINITO: il Canale di questo Youtuber che ha 1 milione e 250 mila seguaci sul suo canale, qualche giorno fa, ha caricato un video che, in 10 minuti, demolisce l'intera propaganda storica ed attuale dell'unità d'ITalia, non voluta né dal nord né dal Sud, ma solo dal Piemonte che era in default. Pochi i punti trattati ma quanto basta per dirgli grazie, perché è seguito da tantissimi ragazzi. La storia viene scritta dai vincitori:1) Il Sud era la parte del Paese più avanzata;2) Napoli, la città più prosperosa del Mediterraneo;3) Il vero motivo dell'invasione del Sud, altro che sentimento patriottico, al Nord si parlava Francese;4) Nuovi polli da spennare, per il tornaconto dei Savoia, piemontesi, stranieri per il Sud;5)Garibaldi eroe? Macché: ladro di cavalli e mercenario;6) I crimini di guerra, i nazisti? Non lontani da Garibaldi e Piemontesi;7) Il vero asso nella manica di Garibaldi fu il tradimento dei generali borbonici;8) La corruzione di oggi, figlia di quella di ieri, figlia della Francia;9) Al Nord non parlavano Italiano: solo 200.000 persone parlavano la lingua italiana, più dialetti francesi ed austriaci;10) Il giuramento di Garibaldi, e il primo atto ufficiale d'Italia, fu scritto in Francese…E' certamente un ragazzo con la testa sulle spalle, non avrebbe alcun interesse a fare un video che porterebbe nemici scomodi, invece anche lui ha capito che ormai la verità è sotto gli occhi di tutti, tranne che degli ipocriti che, o per malafede o per pigrizia, continuano a credere alla storiella dell'Unità d'Italia con gli eroi che dal Nord "salvano" un altro popolo, "unificandosi ad esso".Nulla da aggiungere, se non i ringraziamenti a questo giovane temerario, sperando che non abbia problemi sul canale, perché i vincitori di oggi sono i figli dei vincitori di ieri e non hanno alcun interesse a raccontare la verità che ormai da oltre 25 anni cerchiamo di raccontare noi. Ha citato le fonti, ormai tantissime ufficiose ed ufficiali, e dal mondo della cultura a quella della politica, da quella del teatro alla musica, dagli archivi a tutte le altre categorie, escono studiosi e pensatori che hanno accettato questa macabra verità, e se il Sud non cresce più da 159 anni, evidentemente è perchè non lo si vuole far crescere, non raccontandogli in primis tutto ciò che gli è successo 159 anni fa, ma soprattutto, tutto ciò che gli succede DA 159 anni, ed il suo problema si chiama UNIFICAZIONE ITALIANA.Oltre ai recenti studi di Daniele, Malanima, Fenoaltea, Ciccarelli, Collet, Di Rienzo, De Matteo, Tanzi o Davis (che spesso citiamo), si sono aggiunti negli ultimi anni Angelo Manna con i suoi interventi alla Camera e i suoi libri, il procuratore Gratteri, Fusaro, la PRONIPOTE DI GARIBALDI, ed anche Tremonti, Alberto Angela… tutti personaggi che hanno deciso di dire stop a queste falsità storiche che hanno DIVISO e non UNITO l'Italia.https://www.youtube.com/watch?v=Qvjf3MhcwaY

Pubblicato da Movimento Neoborbonico su Lunedì 4 maggio 2020

 

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui