Finalmente si gioca dopo le solite chiacchiere e i tanti nomi del calciomercato accostati al Napoli. Parma Napoli e la curiosità per vedere la nuova gazzella nigeriana indossare la maglia numero 9 azzurra. Primo tempo bloccato con Ringhio che sceglie il solito 433 con la sorpresa Lozano a destra . Il Napoli cerca di arrivare al tiro con il solito palleggio e con improvvisi cambi di gioco da sinistra a destra cercando di attivare il messicano e la sua devastante velocità ma il Parma regge bene ponendosi con 10 uomini dietro la linea della palla e ripartendo in contropiede ed oltre a un tiro sbilenco di Fabian non succede nulla oltre ad un cross di Lozano che colpisce la mano di un difensore ducale creando qualche dubbio per un possibile rigore. Inizia il secondo tempo e il Napoli ricomincia a macinare gioco ma il risultato è sempre lo stesso palleggio possesso ma tutto sterile a quel punto Gattuso da la scossa. In campo Osimhen al 61’ al posto di un Demme spento e abulico e cambio di sistema di gioco si passa ad un 4231 e per il Parma e’ notte fonda. Il Napoli ora gioca veloce sulla trequarti la palla al 61’  arriva  a Lozano che mette l’ennesimo cross in area che finalmente è  riempita da un centravanti come  Osimhen un difensore ducale lo anticipa rinviando corto su  Mertens che la deposita in rete con un tocco di interno destro. Sepe paralizzato. A questo punto il Napoli si esalta e finalmente iniziano trame di gioco veloci con occasioni varie aventi come protagonista principe Osimhen che tra verticalizzazioni e colpi di tacco favorisce i  movimenti dei piccoletti Insigne Mertens e Lozano. Un Napoli spumeggiante e un Parma annichilito infatti al  77’  grazie a Lozano sulla destra nasce il gol di Insigne che valorizza il recupero palla del messicano che corre un missile verso la porta di Sepe e vedendo Osimhen in fuorigioco tira un tracciante rasoterra che viene respinto da Sepe sul quale si avventa il capitano per il 2 a 0. Partita finita, Ringhio dal minuto 83 procede con le sostituzioni dando spazio a Politano, Elmas e Petagna per far rifiatare i titolari. Ducali mai pericolosi. Top Insigne Lozano e Osimhen Flop Demme é Zielinsky!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui