Il primo weekend di finali promozione in Serie A2 Softball incorona il Monzesi New Bollate che, con due nette vittorie in casa di Macerata, avrà a sua disposizione tre match point tra le mura amiche per centrare uno storico passaggio di categoria raggiungendo le “sorelle maggiori” di Bollate in A1. Tanti punti e spettacolo invece nell’altra finale, con Taurus-Donati Gomme Old Parma e Banco di Sardegna Nuoro che si assicurano la certezza di giocare almeno gara 4.

Macerata – Monzesi New Bollate

In terra marchigiana Bollate fa razzia ed esce con due vittorie conquistate agevolmente che la proiettano sempre più vicina alla promozione solamente sfiorata nelle ultime stagioni.
In gara 1 partono subito con il piede sull’acceleratore andando a segno tre volte nei primi due inning, con Serena Boniardi che tiene a freno le mazze maceratesi con una solida prestazione in pedana di lancio. È la quinta ripresa però che cambia completamente la musica del match: New Bollate batte nove valide, riceve cinque basi su ball e due errori della difesa avversaria arrivando a pestare il piatto di casa base ben tredici volte, rendendo vani i cambi in pedana di Macerata nel tentativo di cambiare in trend. 16-0 diventa ben presto, in regime di mercy rule, anche il risultato finale di gara 1 in cui ben otto giocatrici di Bollate sono state capaci di produrre almeno un RBI (la migliore Silvia Torre con 3).

Mentre Macerata è ancora impegnata a leccarsi le ferite la seconda sfida si apre com’era terminata quella precedente: l’attacco ospite segna cinque punti nel primo inning sfruttando l’imprecisa difesa di Macerata, probabilmente condizionata dal momento negativo. Dall’altra parte l’attacco di casa non riesce a reagire ai lanci di Boniardi (che completa le sette riprese a disposizione del sabato lanciando anche in gara 2) e Sara Toso: le due lanciatrici di Bollate collezionano uno shutout combinato con sole tre valide subite e 10 K a referto per il 5-0 finale.

Banco di Sardegna Nuoro – Taurus-Donati Gomme Old Parma

Due sfide dai tanti punti quelle andate in scena sul diamante di Nuoro nel quale le padrone di casa escono vincitrici in gara 1 nonostante un iniziale svantaggio, firmato dall’RBI double di Gaita. La sfida resta punto a punto a lungo, con le ducali che – andate sotto 2-1 – ritrovano il pareggio nel quarto inning, ma è ciò che dà la scossa a Nuoro: nella quinta frazione le ducali commettono due errori difensivi e le sarde ne approfittano andando a segnare sette volte, con le valide da RBI di Stverakova e Mele prima del doppio di Paola Cavallo che portando a casa gli ultimi due punti chiude il match per regola sul 9-2.

Gara 2 si compone di ben ventotto valide e venticinque punti segnati: vince Parma per 14-11 prendendo la leadership nella seconda frazione e non lasciandola più. Nei primi cinque inning entrambe le squadre segnano punti ad ogni attacco, ma sono decisive le prestazioni offensive di Federica Tagliavini (3-4, 3 RBI) e Chiara Bassi (4-5, 2 RBI) per permettere alle ducali di mantenere la testa della gara e poter tornare sul proprio diamante con la serie in parità.

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui