“I partiti di governo hanno fatto una chiamata alle armi e la risposta l’hanno avuta netta. Gli Italiani e i siciliani in particolare hanno voltato loro le spalle, solo così si spiega questo astensionismo dilagante. E’ stato il trionfo dell’ipocrisia e del populismo più becero e specie la Sicilia pagherà un conto salatissimo in termini di rappresentanza. Oggi non si capisce proprio cosa ci sia da festeggiare, ha vinto l’antipolitica e l’astensionismo è stata la logica conseguenza. Volevano salvare il Governo? Missione compiuta, ma con un grande rischio per la democrazia. L’unica speranza è che nella prossima legge elettorale si introducano i voti di preferenza e la necessaria tutela delle minoranze e fin da subito riduzione degli stipendi specialmente per gli assenteisti. Per queste conquiste di democrazia ci batteremo”.

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui