Avv. Ruggiero “A livello europeo si è scelto di tutelare legalmente questo rapporto, dopo troppi casi in cui le visite venivano negate. Si tratta di un chiaro segno di malessere che vive la famiglia contemporanea”

I nonni svolgono da sempre un ruolo molto importante all’interno della famiglia. Non sono solo i depositari della storia del passato, ricca di aneddoti e sfumature ormai perdute, ma sono delle vere e proprie figure di riferimento per i nipoti, dei quali spesso si prendono cura mentre i genitori sono a lavoro.

In caso di separazione, però, capita spesso che ai genitori del coniuge non affidatario venga negato il diritto di visita ai nipoti minori, in una guerra che non fa altro che danneggiare la stabilità emotiva dell’intero nucleo familiare.

“Il nostro codice di rito all’art 317 bis cc garantisce i rapporti con gli ascendenti, sottolineando l’importanza di mantenere inalterato il legame tra nipoti e nonni. – Commenta l’Avvocato Valentina Ruggiero, esperta in diritto di famiglia – A livello europeo è stato scelto di tutelare questo rapporto anche dal punto di vista giuridico legale, con la sentenza 335/2017, che garantisce il diritto di visita della sfera familiare/parentale. Quando un nonno o una nonna non possono incontrare i propri nipotini soffrono profondamente, con la consapevolezza che anche i minori staranno vivendo un malessere legato all’improvviso e immotivato distacco. In questi casi, ciò che devono fare è rivolgersi al Tribunale dei Minori della città in cui risiedono i nipoti”.

Una volta depositata l’istanza, il Tribunale provvederà a fare tutti gli accertamenti del caso, andando a delineare lo stato dei fatti, così da poter valutare se la mancanza dei nonni costituisca un reale disagio per i minori dal punto di vista psicofisico.

“Purtroppo, il numero dei nonni che si rivolgono a noi specialisti chiedendo aiuto per poter ritrovare il rapporto con gli amati nipoti è in continuo aumento. – Prosegue l’Avvocato Ruggiero – Questo è un campanello d’allarme di un malessere sempre più diffuso che interessa la famiglia contemporanea. Fino a qualche anno fa, i nonni erano considerati fondamentali per la crescita emotiva dei minori, ed era molto raro imbattersi in un genitore che si opponesse alle visite da parte degli ex suoceri ai nipoti. Come sempre in questi casi, il mio consiglio ai genitori che stanno affrontando una separazione difficile (come, del resto, lo sono quasi tutte) è di non perdere mai di vista il benessere psicofisico dei propri figli. L’amore in una coppia può venire meno, ma è importante evitare ripicche che possono causare danno ai minori”.

Nella foto l’Avv. Valentina Ruggiero.

L’Avv. Ruggiero è disponibile per interviste ed approfondimenti

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui