Ma non si sa se i lavori siano stati eseguiti con la relativa certificazione

 

            L’ennesima testimonianza dello stato d’incuria e d’abbandono che, da diverso tempo a questa parte, affligge la collina partenopea, che comprende i quartieri del Vomero e dell’Arenella, arriva da Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari.

 

            ” Mesi addietro già segnalai il transennamento effettuato in via Menzinger nel quartiere Arenella, determinato dal presumibile pericolo derivante dalla caduta di calcinacci – esordisce Capodanno -. Stamani risultavano pero scomparsi da tale transennamento i due tratti, posti trasversalmente sul marciapiede, per impedire l’accesso ai pedoni  mentre longitudinalmente il marciapiede risultava ancora transennato lungo il cordolo “.

 

            ” Da qui è sorto il dubbio – aggiunge Capodanno -. I lavori per la messa insicurezza sono stati effettuati redigendo il certificato di eliminato pericolo e non è stato ancora eliminato l’intero transennamento, oppure ciò non è accaduto e sono stati solo eliminati i due tratti di transennamento che impedivano l’accesso al marciapiede, nonostante che non sia ancora pervenuta tale certificazione? “.

 

            Capodanno al riguardo richiama l’attenzione degli uffici competenti, affinché intervengano con l’urgenza del caso. Delle due l’una: o permane lo stato di pericolo e allora bisogna ripristinare i tratti della rete di plastica arancione attualmente eliminati, adottando tutti gli accorgimenti del caso anche per la segnalazione del transennamento, o si è proceduto a tutti gli adempimenti del caso per il ripristino della situazione quo ante e allora bisogna provvedere a togliere tutto il transennamento anche quello posto sul bordo del marciapiede lungo la carreggiata, che, oltre ad essere un intralcio, potrebbe costituire un ostacolo nella deambulazione dei passanti “.

 

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui