Roma, 22 settembre 2020 – Il Comitato Olimpico Europeo ha annunciato il programma provvisorio per la terza edizione dei Giochi Olimpici Europei, che si faranno a Cracovia, nella regione della Malopolska in Polonia, nel 2023. Fra gli sport previsti ci sarà anche il karate, con entrambe le discipline di kata e kumite, come annuncia la WKF sul proprio sito.

“Un risultato molto importante. – commenta il Consigliere WKF Davide Benetello – L’ inclusione per la terza volta ai Giochi Europei è un segno di stabilità e di forza delle federazioni europea e mondiale, che, ricordiamo, hanno lo stesso presidente e sono molto legate fra loro. L’Unione Polacca di Karate ha sostituito la vecchia federazione polacca da meno due anni (è stata riconosciuta nel 2018 al congresso dei mondiali di Madrid) e ha lavorato moltissimo con la federazione europea per questo riconoscimento, dando un grande contributo per questo risultato. Una federazione giovane che ne ha sostituita una non molto attiva dal punto di vista tecnico e da quello politico.

Io sono molto soddisfatto anche perché la squadra italiana ha sempre ottenuto ottimi risultati in questa competizione. I risultati di Baku del 2015 e di Minsk 2019 sono stati ottimali e, inoltre, i risultati di Minsk possono dare un contributo per le qualificazioni olimpiche, nella scelta degli atleti per i continenti. I risultati dei Giochi Europei, infatti, hanno la precedenza sul punteggio di ranking.”.

I Giochi Europei di Cracovia 2023 sono provvisoriamente programmati per giugno, dal 9 al 25, con 23 discipline incluse nella lista degli sport.

Aspettando Tokyo 2021, un’altra buona notizia per tutto il mondo del karate!

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui