Linea 1 della metropolitana limitata alla tratta Piscinola-Dante

Trasporto pubblico allo sbando e fermi annunciati anche per domani

 

            ” Come se non bastassero i disagi ai quali sono sottoposti quotidianamente i numerosi utenti del trasporto pubblico a Napoli, ancora una volta, oggi pomeriggio dalle ore 14:00, come si legge anche sul sito dell’ANM sul social network Facebook, e come era accaduto più volte anche nei giorni scorsi, l’impianto della funicolare di Chiaia, è stato costretto a fermarsi per non meglio precisati “problemi tecnici” “. A intervenire sull’ennesimo fermo è Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari e del trasporto pubblico, che sta seguendo da tempo le vicende dell’importante impianto a fune, unico collegamento su ferro tra il quartiere collinare e quello di Chiaia, e che trasporta, nei giorni feriali, quotidianamente circa 15mila utenti.

 

           

            ” Ovviamente anche per l’ennesimo improvviso stop, che ha appiedato tantissime persone, sempre sul social network Facebook sono fioccate numerose proteste, che hanno tra l’altro, ancora una volta, messo in risalto l’ironia amara tutta napoletana di fronte ai tanti disservizi del trasporto pubblico in Città  – sottolinea Capodanno -. Anche perché per l’impianto in questione, queste interruzioni del servizio si stanno verificando decisamente con eccessiva frequenza, suscitando irritazione sdegno da parte dei numerosi viaggiatori “.

 

 

            ” Peraltro come se non bastasse sempre oggi, dalle 14:45, la circolazione  della linea 1 della metropolitana è stata limitata alla tratta  Piscinola-Dante – puntualizza Capodanno -. Ma non finisce qui perché anche per domani si annunciano disservizi che dovrebbero riguardare la funicolare di Mergellina nel turno della mattinata e quella di Chiaia per l’intera giornata. Insomma una situazione disastrosa del trasporto pubblico cittadino che invece andrebbe potenziato pure per scoraggiare l’uso delle autovetture private, alla luce degli ingorghi che si stanno creando a seguito della chiusura della galleria Vittoria “.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui