L’azienda ha da poco terminato la raccolta: il bilancio è positivo, ora non resta che aspettare…

Passione e qualità. Basterebbero due parole per riassumere la vendemmia appena terminata a Terra di Seta, cantina situata a 480 metri su un promontorio a sud del Chianti Classico, nel comune di Castelnuovo Berardenga, a due passi da Vagliagli. Daniele e sua moglie Maria portano avanti l’azienda dal 2001, nel rispetto delle più antiche tradizioni toscane e con un occhio sempre attento alla sostenibilità.

“L’uva era sana e con un’ottima maturazione – dicono dall’azienda – ci attendiamo una buona annata. Sono stati giorni impegnativi, viste le piogge dei giorni scorsi. Ma è anche questo il bello della vendemmia!”

Le uve raccolte andranno, poi, a dar vita ai vini iconici di Terra di Seta, come, ovviamente, il Chianti Classico  nelle tre tipologie, ‘annata’, Riserva e Gran Selezione – e come potrebbe essere diversamente in questo angolo di Toscana? – ma anche due Toscana Igt ottenuti con uve Sangiovese, un rosso e un rosato.

Aspetto che contraddistingue la cantina sin dalle sue origini, la scelta di portare avanti la produzione biologica per tutti i prodotti aziendali, affiancata alla certificazione kosher per il vino, sempre nel rispetto del territorio e del suo ecosistema. “L’attenzione nei dettagli all’insegna della sostenibilità per noi è fondamentale – aggiungono dall’azienda – l’eccellente esposizione dei vigneti e un’attenta gestione delle viti ci permette di portare in cantina uva eccellente, ottenendo così prodotti eleganti e di qualità.” E osservando le meravigliose colline vitate e gli scorci sulla campagna toscana, si capisce ancora di più il perché di questa scelta.

 

Terra di Seta, the harvest in Chianti Classico is over
The company has just completed the collection: the balance is positive, now we just have to wait…

Passion and quality. Two words would be enough to summarize the harvest just ended in Terra di Seta, a winery located 480 meters on a promontory south of the Chianti Classico, in the municipality of Castelnuovo Berardenga, a stone’s throw from Vagliagli. Daniele and his wife Maria have been running the company since 2001, respecting the most ancient Tuscan traditions and always paying attention to sustainability.

“The grape was healthy and with an excellent ripeness – they say from the company – we expect a good vintage. These have been challenging days, given the rains of recent days. But this is also the beauty of the harvest!”

The grapes harvested will then give life to the iconic wines of Terra di Seta, such as, of course, Chianti Classico in the three types, ‘annata’ (vintage wine), Riserva and Gran Selezione – and how could it be different in this corner of Tuscany? – but also two Toscana Igt made with Sangiovese grapes, a red and a rose.

An aspect that has distinguished the winery since its origins, the choice to continue organic production for all farm products, together with the kosher certification for wine, always respecting the territory and its ecosystem. “The attention to detail in the name of sustainability is fundamental for us – they add from the company – the excellent exposure of the vineyards and careful management of the vines allows us to bring in the cellar excellent grapes, thus obtaining elegant and quality products.” And by looking at the wonderful vineyards and views of the Tuscan countryside, you can understand even more the reason for this choice.

Go to the company website

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui