A cura degli Avv. Roberto Nicodemi e Giorgia Celletti

Buongiorno colleghi,??
Come era prevedibile, l’aumento esponenziale della diffusione del virus ha determinato l’ennesimo DPCM.
Le disposizioni previste entreranno in vigore oggi e varranno fino al 24 novembre 2020.
Le ulteriori raccomandazioni, in aggiunta a quelle già adottate, che dovremmo tenere in considerazione – per l’aspetto professionale – saranno la differenziazione dell’orario di ingresso dei collaboratori, l’utilizzo delle mascherine e l’ adozione del distanziamento interpersonale di almeno 1 metro all’interno dello studio.
I nuovi provvedimenti governativi, che investiranno tutti i cittadini italiani, avranno una chiara ripercussione sulla nostra economia e, conseguentemente, sul nostro lavoro.
Seguitiamo a non individuare interventi istituzionali che siano di  reale sostegno all’avvocatura e, negli uffici giudiziari, il nostro impegno diventa sempre più complicato.
Ci auguravamo che – da maggio – si intervenisse nel sistema giustizia favorendo tutte quelle iniziative utili a consentirci di proseguire la nostra professione, ma così non è stato.
L’aumento degli strumenti telematici è stato certamente molto limitato e tutte le promesse fatte, per un funzionamento migliore del sistema giustizia, sono state disattese.
Indicare le numerose criticità degli uffici giudiziari significherebbe stilare un lungo elenco, che molti di voi già conoscono.
Non riteniamo opportuno, quindi, ripeterci.
Vogliamo ragionare con voi sulle ulteriori iniziative da intraprendere per tutelare, in qualche modo, tutti noi.
In particolare, oltre ad aggiornare tutti voi sulle nuove disposizioni degli organi istituzionali,  pensiamo che molti avvocati, a seguito della diffusione del virus COVID-19, si troveranno in difficoltà per le udienze.
Per questo motivo vorremmo realizzare un servizio di supporto che, tutti insieme, potremmo offrire a quei colleghi che, direttamente od indirettamente, saranno in difficoltà a causa del COVID-19.
Per rendere realizzabile questo progetto dovremmo redigere un elenco di avvocati disposti a sostituire – logicamente a pagamento – i colleghi che saranno impossibilitati – in questo periodo  – a recarsi presso gli uffici giudiziari.
Io e Giorgia cercheremo, per quanto nelle nostre possibilità, di coordinare questa attività, mettendo in contatto i colleghi che ne avranno necessità.
Ad ognuno di voi chiediamo di indicare il proprio nominativo, gli uffici giudiziari di riferimento, una utenza mobile e l’importo richiesto per la sostituzione.
Sicuri di svolgere con serietà ed impegno l’incarico da voi affidatoci, rimaniamo a vostra disposizione per ogni ulteriore chiarimento, anche telefonicamente  al numero 3286928765,
Con l’impegno di sempre.
I CONSIGLIERI COA ROMA
Avv. Roberto NICODEMI e Avv. Giorgia CELLETTI

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui