• L’appello delle cooperative di Produzione e Servizi al governo
  • L’impatto della pandemia: nei primi dieci mesi dell’anno, flessione del fatturato del 17%
  • I numeri 2019: 16,5 miliardi di valore della produzione, 154.000 addetti
  • All’assemblea interventi di Gualtieri, Bonaccini, Lusetti, Landini, Cimbri, Balducci e i messaggi disaluto delle ministre De Micheli e Azzolina
  • Il presidente Zini: Bisogna uscire dalla logica dei bonus e rilanciare rapidamente il mercato interno, partendo da scuola e sanità

Programma Assemblea di mandato 2020 Legacoop Produzione e Servizi

Roma, 26 ottobre – A ottobre 2020, la perdita di fatturato delle cooperative associate a Legacoop Produzione e Servizi, dovuta al Covid, è stata in media del 17%, con punte superiori al 30% nel trasporto persone (-36,6%) e nella ristorazione (-33,7%) e effetti più contenuti nell’area pulizie, igiene e facility management che ha registrato un calo del 4,3% nei primi dieci mesi dell’anno. L’82% delle cooperative ha fatto ricorso ad ammortizzatori sociali.

Sono i dati di una analisi di Legacoop Produzione e Servizi, condotta su un campione di 155 cooperative, rappresentativo del 50% del fatturato complessivo delle associate e di oltre il 60% dell’occupazione.

L’emergenza sanitaria ha interrotto il ciclo positivo registrato nel biennio 2018-2019. Le 2400  cooperative associate, che danno lavoro a 154.000 persone (+2% nel 2019) di cui circa l’80% soci lavoratori,  nel 2019 hanno sviluppato un valore della produzione di 16,53 miliardi di euro (+2,5% ).

Ripresa degli investimenti interni e strategie della cooperazione per superare la crisi dovuta a pandemia e lockdown saranno i temi al centro della prima Assemblea di mandato di Legacoop Produzione e Servizi, che si terrà in modalità online, in ottemperanza alle ultime disposizioni del governo in materia di contrasto alla diffusione del coronavirus.

La situazione delle imprese è estremamente delicata, occorre con urgenza mettere a terra gli investimenti annunciati dal governo. Bisogna passare dalle parole ai fatti, far ripartire il mercato interno, dare fiato alle imprese e sostenere il lavoro. Bisogna uscire dalla logica dei bonus, adatti alla fase più acuta della pandemia, e rimettere in moto l’economia reale del Paese – dichiara Carlo Zini, presidente di Legacoop Produzione e Servizi – La cooperazione di lavoro e dei servizi è pronta a fare la sua parte, grazie alla capacità di dare una risposta integrata ai bisogni, a cominciare da sanità e scuola, e di tutelare la qualità del lavoro di soci e dipendenti e la coesione sociale delle comunità“.

L’Assemblea di Legacoop Produzione e Servizi si terrà il 27 ottobre 2020 e sarà aperta da una tavola rotonda online che vedrà la partecipazione di: Roberto Gualtieri, ministro dell’Economia; Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna; Mauro Lusetti, presidente nazionale di Legacoop; Maurizio Landini, segretario generale della Cgil; Carlo Cimbri, amministratore delegato di Unipol; Gianmaria Balducci, presidente di Cefla e candidato alla presidenza di Legacoop Produzione e Servizi.

Nella mattinata ci saranno i videomessaggi di saluto di Paola De Micheli, ministra delle Infrastrutture e Trasporti e di Lucia Azzolina, ministra dell’Istruzione.

I lavori della parte pubblica dell’assemblea, in programma la mattina del 27 ottobre, si potranno seguire in diretta streaming sul sito https://legacoop.produzione-servizi.coop/ , sul canale YouTube e sulla pagina Facebook dell’associazione.

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui