Advertisement

 “

“Come spesso capita alla Rai, bastano pochi spifferi per far partire la ridda delle voci e delle illazioni sulle ipotesi di chiusure, accorpamenti di canali e tagli alla programmazione. Non è nostra abitudine correre dietro a questo malcostume. Tuttavia ci preme ricordare che il momento di estrema difficoltà attraversato dal Paese e dalla Rai nello specifico, impone un cambiamento netto nei rapporti con i lavoratori e i loro rappresentanti. Sulle prospettive a breve, medio e lungo termine va aperto un tavolo di confronto permanente. Solo affrontando in totale trasparenza le difficoltà di carattere economico, editoriale, di pianificazione e sviluppo tecnologico del servizio pubblico multimediale, si potrà ottenere un contributo costruttivo fra tutte le parti in gioco. Chiacchiere di corridoio o congetture più o meno fondate, in questo particolare momento non servono a nessuno: non alla Rai, figuriamoci ai suoi lavoratori.” Lo ha dichiarato Fabrizio Tosini coordinatore RAI della FNC UGL.

Advertisement

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedentee-mob, oggi con gli assessori Cattaneo e Granelli e con Dal Checco, aperta la conferenza stampa del Festival dell’eMobility alla 4^ edizione, dal 9 all’11 novembre a Milano.
Articolo successivo* Fiera virtuale EduCanada28 ottobre 2020 *

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui