Il 20 e il 21 novembre autorevoli relatori dibatteranno sul tema  “Lockdown, crisi, banche

e ristrutturazioni: un primo bilancio”

ALBA. Il XXVII convegno nazionale di studi, promosso dall’Associazione Albese Studi di Diritto Commerciale, si svolgerà venerdì 20 e sabato 21 novembre in modalità webinar e verterà sul tema: “Lockdown, crisi, banche e ristrutturazioni: un primo bilancio”.

Il DPCM del 18 ottobre, ha imposto di trasformare il tradizionale appuntamento in presenza in webinar, al quale ci si può collegare:

a) in diretta streaming sul sito www.associazionealbesestudidirittocommerciale.it per chi non necessita di crediti formativi.

b) in diretta sulla piattaforma www.concerto.it, per dottori commercialisti ed avvocati che desiderino ottenere 8 crediti formativi (4 per sessione), grazie alla collaborazione dell’Ordine nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili.

La partecipazione è gratuita ed è sufficiente iscriversi, compilando il form sul sito www.associazionealbesestudidirittocommerciale.it, dove è anche scaricabile il programma completo del convegno.

Per avere i crediti formativi occorre registrarsi sulla piattaforma www.concerto.it a partire da lunedì 2 novembre e seguire poi il webinar attraverso la piattaforma www.concerto.it, che effettuerà il monitoraggio dell’effettiva partecipazione degli utenti, come richiesto dagli Ordini professionali. Al termine dei lavori e delle procedure di controllo, il Consiglio Nazionale Forense e l’Ordine Nazionale dei Dottori Commercialisti e Revisori Contabili erogheranno i crediti formativi previsti.

Il Comitato promotore del convegno confida che questa modalità di fruizione consentirà di mantenere immutato il contributo scientifico al dibattito sulla vigente disciplina concorsuale e sulle scelte cui è chiamato il legislatore della riforma.

Alle ore 15 del 20 novembre, il convegno sarà introdotto dai saluti del primo cittadino di Alba, Carlo Bo, del dottor Massimo Miani, Presidente Consiglio Nazionale Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, e dall’intervento del dottor Pietro Curzio, Primo Presidente della Suprema Corte di Cassazione.

L’apertura dei lavori sarà affidata al presidente dell’Associazione Albese Studi di Diritto Commerciale, prof. avv. Gino Cavalli e la relazione introduttiva al dottor Luciano Panzani, già Presidente della Corte d’Appello di Roma.

Nella prima giornata di lavori David Ermini, Vice presidente del Csm, Alida Paluchowsky, presidente della sez. fallimentare del Tribunale di Milano e Maria Rosaria Covelli, presidente del Tribunale di Viterbo, si confronteranno sul tema Il lockdown dei Tribunali. Mauro Vitiello, capo dell’Ufficio Legislativo del Ministero di Giustizia aprirà le riflessioni sul tema Il rinvio del codice della crisi: un’occasione mancata? Seguirà il contributo sulla parte della riforma relativa ai gruppi di società di Margherita Bianchini, Direttore Area Diritto Societario Assonime. Giuseppe Limitone tratterà del sovraindebitamento. Andrea Foschi presenterà il punto di vista del Consiglio Nazionale dei Commercialisti. Sul tema L’Ocri che vorremmo avere. La composizione assistita. Il piano attestato rafforzato, infine, si alterneranno le voci di Sandro Pettinato Vice Segretario generale di Unioncamere, Ilaria Pagni, Docente ordinario Diritto processuale civile Università di Firenze e Riccardo Ranalli, Coordinatore della Commissione CNDCEC sulla riforma della crisi d’impresa e componente della Commissione Colao.

La seconda giornata di lavori, moderata da Aldo Bulgarelli, già presidente del Consiglio Ordini Forensi europei, si aprirà alle 9 di sabato 21 novembre e si suddividerà in due sessioni. Nella prima, Il sostegno del sistema bancario alle imprese: i dati, Silvia Giacomelli porterà l’esperienza del Dipartimento di Economia e Statistica, Banca d’Italia. Giovanni Salvi, Procuratore Generale della Corte di Cassazione, riferirà sull’esperienza del gruppo di lavoro sulla riforma e crisi d’impresa da lui creato presso la Procura Generale. Luigi Paganetto sarà intervistato da Lucio Ghia sul controverso e complesso tema del Recovery Fund. Stefano Barrese, Responsabile Divisione Banca dei Territori Intesa Sanpaolo, parlerà del sostegno alle imprese nell’emergenza Covid dal punto di vista della Banca.

L’ultima sessione di lavori, che si aprirà alle 11.15, verterà su I finanziamenti alle grandi imprese. Lorenzo Stanghellini, tratterà il tema del finanziamento alle grandi imprese confrontando i casi FCA e Lufthansa. Marcello Messori e Maurizio Sella, noto banchiere e presidente della Federazione nazionale dei Cavalieri del Lavoro si interrogheranno sull’efficienza del sistema bancario, mentre Stefano Ambrosini e Marco Arato discuteranno dei finanziamenti alle imprese in crisi garantiti da SACE e dal Fondo Centrale di Garanzia, che dopo un primo avvio difficoltoso, sembrano ora essere giunti a regime.

In allegato il programma e alcune immagini del convegno 2019

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui