Advertisement

 

“Chiudere e basta non va bene se non si risarciscono quelli che si chiudono. Il Governo non ha fatto nulla di quello che c’era da fare durante i mesi di tregua concessi dal Covid. Per esempio non ha organizzato una campagna di tamponi per tutti, che avrebbe consentito di tracciare una mappa del contagio, come è stato fatto in Cina. In questa situazione è normale che la gente si faccia sentire, ma l’urgenza è quella di garantire a tutti, negozianti, ristoratori, artigiani, tassisti e a quanti altri sono colpiti in prima persona dalle chiusure, con un reddito compensativo. Si può chiudere tutto, ma nella massima tutela sociale, altrimenti si dà spazio alla destra, ovvero ai pazzi che chiedono semplicemente di non chiudere, come se il Covid non ci fosse. Assecondando questi signori, si arriverebbe a fare quello che ha fatto Trump, cioè a fare crepare la gente in misura abnorme”. Lo dichiara Paolo Ferrero, vicepresidente del Partito della Sinistra Europea.

Advertisement

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteOPEN ACCELERATOR: SONO 8 LE START UP SELEZIONATE PER IL PROGRAMMA DI ACCELERAZIONE DI ZCUBE
Articolo successivoAfghanistan, Save the Children: brutale bilancio delle vittime tra i bambini, nei primi nove mesi del 2020 uccisi o feriti oltre 1800 minori

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui