Advertisement

Romano Prodi a 24Mattino su Radio 24: “Biden più vicino a Europa e più educato con Cina, ma resta sfida”

“Joe Biden intende rientrare nell’accodo di Parigi sul clima, collaborare con le strutture internazionali e quindi il rientro nel circolo dell’Onu, Wto e le strutture sanitarie mondiale, e, abbastanza sicura, è anche l’intenzione di migliorare il rapporto con l’Europa. Biden non vuole tensione tra ed Irlanda del Nord e Gran Bretagna, non ha nessun interesse nel dividere sempre di più Gran Bretagna e Europa e rendere più dura la Brexit, come ha fatto Trump. Il neo presidente Biden ha tutto l’interesse a riallenarsi con l’Europa per non essere da America firs” ad America alone. Pe quanto riguarda l’Asia ci sarà forse più educazione nei confronti della Cina ma la sfida per il primato rimane”. Lo ha detto l’ex premier Romano Prodi a 24Mattino di Simone Spetia su Radio 24. 

Advertisement

 

Romano Prodi a 24Mattino su Radio 24: “UE, senza Gran Bretagna Germania più solidale”  

“Un anno fa avrei dato una risposta drammatica sul futuro dell’Europa, oggi penso che ci vorrà del tempo soprattutto per ricostruire una politica estera. L’Europa è indispensabile per evitare lo scontro Cina- Stati Uniti. La Germania si è accorta che da sola non può fare nulla, grazie anche alla brexit, perché mai la Germania avrebbe fatto una politica di solidarietà così forte se ci fosse stata la Gran Bretagna dentro. Anche se mi spiace per la brexit devo riconoscere che ha avuto un effetto positivo. La Gran Bretagna ai tempi della mia Commissione bloccava tutti i progressi in avanti dell’Unione Europea, ma sono certo che ritornerà, forse tra 20 anni…”. Lo ha affermato l’ex premier Romano Prodi a 24Mattino di Simone Spetia su Radio 24. 

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedente13/11 – Effettofestival: festival e consumi culturali ai tempi di Covid-19
Articolo successivoEpatite C: Basilicata, modello per l’eliminazione del virus dell’Epatite C, tra screening mirati e trattamenti immediati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui