Advertisement

Fino a qualche decennio fa era impossibile immaginare di possedere un’auto senza acquistarla. Oggi, col passare del tempo, il mercato delle auto si è evoluto in maniera rapida e radicale ed ha introdotto novità a dir poco rivoluzionarie come il noleggio lungo termine.

Il noleggio a lungo termine è un contratto che si stipula che permette di pagare una quota mensile fissa, per un periodo determinato e per una percorrenza complessiva entro una soglia prefissata, che copre tutti gli oneri per l’utilizzo del veicolo (imposta di circolazione -bollo-, assicurazione, Kasko, manutenzione compresi pneumatici invernali e così via. Con il noleggio a lungo termine l’unica cosa che non rientra nella quota mensile sono le multe e parcheggi e pedaggi oltre che, naturalmente, del carburante.

Advertisement

Il contratto di noleggio a lungo termine può avere durata tra 24 a 48 mesi, con percorrenze complessive fino a 80.000 Km; a fine noleggio, il veicolo può essere riscattato ad un prezzo prefissato, per essere intestato al cliente o ad altra persona da lui designata, oppure semplicemente riconsegnato al noleggiatore.

I vantaggi

Sono tanti i vantaggi offerti da questa formula innovativa, sia per quanto riguarda i privati che per i possessori di Partita Iva. Dal punto di vista fiscale soprattutto. Nel caso di un noleggio strumentale, quando cioè l’attività d’impresa non potrebbe essere esercitata senza l’uso del veicolo stesso (ad esempio, le auto per le autoscuole o per le imprese di noleggio) e per gli autocarri, la deducibilità delle spese ai fini della determinazione dei redditi è totale, cioè l’impresa può dedurre il 100% dei costi.

Invece per le autovetture non utilizzate esclusivamente come beni strumentali da imprese e professionisti, la percentuale di deducibilità del costo è del 20% (costo massimo riconosciuto fiscalmente di €18.075,99) o dell’80% per gli agenti e rappresentanti di commercio (costo massimo riconosciuto fiscalmente di €25.822,84).

Per il Noleggio a Lungo Termine la deducibilità parte da €723,04 euro annui (è il 20% del costo massimo fiscale di €3.615,20). Per gli agenti e rappresentanti di commercio il beneficio aumenta fino all’80% con un limite aumentato a €5.164,57. La deducibilità è del 70%, senza limiti di importo, se l’auto viene assegnata ad uso promiscuo a un dipendente. Il canone è completamente deducibile per i veicoli strumentali (autocarri e autoveicoli usati per l’esercizio dell’attività d’impresa).

Dal punto di vista fiscale, dunque, il noleggio a lungo termine conviene tanto. Ma dal punto di vista pratico? Occorre innanzitutto pensare a quanto tempo si prevede di tenere la propria vettura e quanti km si pensano di fare. Per un privato che vuole tenere la propria macchina per circa 7 o 8 anni, il noleggio non conviene, infatti i costi più alti dell’acquisto in questo caso verrebbero ammortizzati nel tempo.

Se invece si è soggetti propensi e abituati a cambiare spesso l’auto, allora il noleggio a lungo termine può essere una buona opzione, che permette di avere una macchina sempre nuova, modelli di ultima generazione e aggiornati. La formula è utile anche per chi pensa di utilizzare una vettura solo per un periodo limitato di tempo. È infine vantaggiosa per i professionisti che possono godere dei vantaggi fiscali, se usano la macchina soprattutto per motivi di lavoro.

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteSINALP SICILIA RICORDA I 19 EROI CADUTI A NASSIRIYA NEL LORO 17° ANNIVERSARIO
Articolo successivoIL PUNTO   n. 790 del 13 novembre 2020    di MARCO ZACCHERA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui