PECCI ON

IL PROGRAMMA DELLA SETTIMANA

dal 23 al 29 novembre 2020

lunedì 23 novembre

#ExtraFlags

When push comes to shove di Güneş Terkol

Questa settimana la bandiera d’artista di EXTRA FLAGS è firmata da Güneş Terkol (Ankara, 1981; vive e lavora a Istanbul), artista turca parte della mostra collettiva Protext! Quando il tessuto si fa manifesto, che speriamo possa essere presto nuovamente visitabile nelle sale del museo.

Terkol mette al centro della propria ricerca le donne, raccogliendo materiali e storie, che intreccia nei suoi lavori di cucito e collage, ma anche video, disegni e composizioni musicali. Le protagoniste delle sue narrazioni sono in genere donne che subiscono o si ribellano alle trasformazioni sociali e culturali che colpiscono la Turchia contemporanea.

A ridosso del 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, Terkol presenta per Extra Flags When push comes to shove (Quando il gioco si fa duro), opera tratta da un’immagine avuta in sogno dall’artista durante un periodo di residenza a Londra nel 2010, in cui frequentava The Women’s Library, e da cui è iniziata una ricerca rivelatasi fondamentale per la sua formazione e per la sua pratica futura.

La bandiera porta il volto indefinito di una donna con la bocca aperta nell’atto di urlare, che al posto della lingua fa uscire un grande coltello da cucina: non si tratta di un urlo violento, ma di una manifestazione di dissenso, un gesto di resistenza e un atto di solidareità tra donne che chiedono un aiuto e donne che questo aiuto lo ascoltano.

martedì 24 novembre, ore 18.30

#KeyWords

Parole che aprono il presente | TRAUMA

con Virgilio Sieni e Teresa Bruno

Il primo appuntamento di #KeyWords – ciclo di incontri realizzato in collaborazione con LabCom – Ricerca e azione per il benessere psicosociale – spin-off accademico dell’Università degli Studi di Firenze – precede la data simbolica del 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, e vedrà due ospiti riflettere sulla parola chiave TRAUMA. Virgilio Sieni, coreografo e danzatore, e Teresa Bruno, psicologa e psicoterapeuta, Presidentessa di Artemisia Centro Antiviolenza, dialogheranno sul concetto di trauma secondo una prospettiva molteplice. Dal trauma legato alla violenza di genere, dalla perdita della funzione del gesto alla memoria fisica dell’atto traumatico e la sua possibile narrazione: il dialogo permetterà di partire dall’esperienza contingente della pandemia per ampliare la riflessione attraverso il linguaggio dell’arte e della psicologia a confronto. Accompagneranno Virgilio Sieni e Teresa Bruno nel loro dialogo, Cristiana Perrella, Direttrice del Centro Pecci, ed Elisa Guidi, psicologa, Postdoctoral fellow & Socia di LabCom.

mercoledì 25 novembre, ore 18.30

#PecciSchool

Post Human. Corpi mutanti e nuove identità con Camilla Froio

Con la sua mostra intitolata Post Human, il curatore Jeffrey Deitch aveva riunito i maggiori artisti della scena internazionale del tempo coinvolgendoli in un dialogo serrato sul rapporto tra arte contemporanea e mass media. L’esposizione intendeva principalmente esplorare le implicazioni dell’ingegneria genetica e di altre forme di alterazioni fisiche del corpo umano. Al contempo, il dibattito abbracciava necessariamente altre urgenti questioni urgenti: la pornografia, la distorsione del corpo femminile e, non ultimo, il nuovo potere dell’industria del lusso.

Camilla Froio ha conseguito il Dottorato in Storia dell’Arte presso l’Università di Firenze e ricopre attualmente il ruolo di Cultrice della Materia per la medesima Università. L’arte contemporanea e la critica d’arte americana sono al centro dei suoi interessi di ricerca, in particolare la figura di Clement Greenberg, cui ha dedicato, oltre a saggi e articoli, due monografie (2018 e 2020). Tra i suoi campi di indagine, vi sono anche la cultura e l’arte ebraica moderna. Attualmente si sta interessando alla teoria estetica e alla metodologia didattica del pittore Hans Hofmann.

giovedì 26 novembre, ore 18.00

#PecciTalk #Protext! in context #IlMondoAttraversoLeOpere #StartingFromPiaCamil

Dario Fabbri racconta i cambiamenti della geopolitica USA

Il giornalista e analista Dario Fabbri approfondirà alcune linee della geopolitica statunitense prendendo spunto dall’opera di Pia Camil. L’artista messicana è presente nella mostra Protext! Quando il tessuto si fa manifesto con vere e proprie sculture tessili composte da t-shirt o jeans di seconda mano, recuperati nei mercatini delle pulci di Città del Messico. Prodotti in America Latina per il mercato nordamericano, gli indumenti ritornano ai luoghi d’origine seguendo le rotte su cui si muovono merci e persone. Ripercorrendo proprio le tratte commerciali della globalizzazione, Dario Fabbri farà un bilancio delle recenti scelte fatte in politica estera degli Stati Uniti, con particolare attenzione alle evoluzioni dei rapporti commerciali.

Dario Fabbri è analista geopolitico, consigliere scientifico e coordinatore per l’America di Limes, rivista italiana di geopolitica. È inoltre chief geopolitical analyst di Macrogeo, think tank geopolitico e macrofinanziario. È socio della Società italiana di storia militare. È lecturer di geopolitica mediorientale presso la Scuola di formazione del Dipartimento per le informazioni di Sicurezza (DIS, Presidenza del Consiglio) e di narrazione geopolitica presso la Scuola Holden di Torino. Scrive di geopolitica americana per Conflits, rivista francese di geopolitica, e per Gnosis, rivista italiana di intelligence. Tiene seminari e conferenze presso numerose università italiane e straniere.
Si ringrazia per la collaborazione Rotary Club Prato.

PECCI CINEMA

Anche in questo periodo di chiusura delle sale Pecci Cinema vuole continuare a svolgere, attraverso i mezzi digitali,  il proprio lavoro di selezione e ricerca.  Aderisce perciò alla piattaforma streaming #iorestoinsala (a questo link) che permette di proporre film con la consueta libertà e varietà di programmazione, dando la possibilità ogni giorno di scegliere tra film di prima visione, film meno recenti e di retrospettiva, che, una volta scaricati, rimarranno visibili per 48 ore.

I film in programma questa settimana sono: Cléo dalle 5 alle 7 per la rassegna Toujours Jeune – Omaggio ad Agnès Varda; Il grande passo e Gli indifferenti per Prime visioni; Letizia Battaglia – Shooting the Mafia, Marie Curie e Sono innamorato di Pippa Bacca per la sezione Rilanci.

Con la speranza di ritrovarci presto davanti al grande schermo, vi auguriamo buona visione!

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui