Advertisement

Nell’Oltrarno fiorentino, tra palazzi monumentali, chiese, giardini, musei e botteghe di artigiani, orafi e restauratori, dove si intrecciano esperienze tramandate di generazione in generazione, metalli preziosi e colori vivaci, nasce il Bronzetto, azienda a forte impronta familiare specializzata nella produzione di complementi d’arredo ed illuminazione in ottone e bronzo. Guidata dai fratelli Simone e Pierfrancesco Calcinai e dal cugino Michelangelo, l’azienda unisce tradizione artigiana e ricerca tecnologica, qui nuove lavorazioni, materiali e forme, abilità e creatività artigiana e studio di design coesistono.

Protagonisti di questo mondo sono il bronzo e l’ottone, due leghe a base di rame ed estremamente duttili, malleabili e resistenti alla corrosione. Il bronzo, conosciuto e usato fin dalla preistoria, aggiunge a queste proprietà una forte elasticità, resistenza alla pressione e la capacità di espandersi lievemente poco prima di solidificare, consentendo di riempire ogni minimo vuoto dello stampo che le contiene e di rendere perfettamente ogni minimo dettaglio del manufatto. L’ottone, invece, somma alle caratteristiche sopracitate, durezza, resilienza e fusibilità, ponendosi come materiale per realizzare una vasta gamma di prodotti, dall’idrosanitaria all’industria chimica e meccanica, fino ad apparecchiature elettriche, arredamento e strumenti musicali.

Advertisement

Caratteristica fondamentale di queste due leghe, soprattutto in questo delicato momento storico, la grande capacità batteriostatica, che impedisce lo sviluppo dei batteri sulla superficie di questi materiali. Da anni il Bronzetto sfrutta la naturale antibattericità di ottone e bronzo per realizzare prodotti di uso comune e superfici di contatto altamente frequentate come maniglie, corrimano, tavoli, rubinetti, complementi d’arredo e di illuminazione di locali pubblici e privati. Importanti in termini di salute e sicurezza, bronzo e ottone lo sono anche dal punto di vista della sostenibilità ambientale: questi materiali infatti sono ecologici grazie alla possibilità di completo riciclo e rifusione degli stessi ed alla notevole performanza garantita nel tempo .

Il luccicare dell’ottone e il calore del bronzo tra pezzi disassemblati, modelli originali o oggetti unici da collezione fanno del laboratorio artigianale (visitabile su appuntamento) del Bronzetto una ricca fonte di ispirazione che, unito all’estro, alla passione e alla competenza dei suoi mastri artigiani, permette di dare espressione alla creatività di architetti, progettisti e interior designer, creando progetti unici per hotel e dimore private.

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedente“Artemisia Gentileschi, Warrior Painter” There’s an amazing docu-film coming out
Articolo successivoCovid, Remuzzi (Istituto Mario Negri): “Servono unità mobili con medici e infermieri. La penuria dura dal 1914”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui