EUROTOUR: IN SUDAFRICA MERONK RALLENTA, MA MANTIENE LA LEADERSHIP

 

Cambio della guardia in vetta alla classifica dell’Andalucia Costa del Sol Open de España, ultimo torneo stagionale del Ladies European Tour in svolgimento sul percorso del Real Club de Golf Guadalmina (par 72), a San Pedro de Alcántara in Spagna, dove la danese Emily Kristine Pedersen (207 – 68 71 68, -9) ha superato la spagnola Nuria Iturrioz (208, -8), in vetta nei primi due turni, e dove Lucrezia Colombotto Rosso è 24ª con 209 (72 73 74, +3) colpi.

Emily Kristine Pedersen, 24enne di Copenhagen, quattro successi sul circuito di cui tre in stagione e due nelle precedenti gare in Arabia Saudita (Aramco Saudi International e Saudi Team International) la quale si appresta a divenire, comunque vada l’evento, regina nel LET 2020 essendo la sua posizione di leader della Race To Costa del Sol (ordine di merito) inattaccabile, ha rimontato con un 68 (-3) dovuto a tre birdie con l’ultimo alla buca 18 che le ha permesso di rimanere sola al vertice con la Iturrioz che non è andata oltre il 72 del par (quattro birdie, quattro bogey).

In una classifica che si è di molto allungata seguono la marocchina Maha Haddioui, terza con 210 (-6), la spagnola Luna Sobron, quarta con 211 (-5), la scozzese Kelsey MacDonald, quinta con 212 (-4), e la francese Manon Gidali, sesta con 213 (-3). Lucrezia Colombotto Rosso, 14ª dopo due turni, ha ceduto posizioni con un 74 (+2, due birdie, quattro bogey).

Per recuperare il tempo perduto nelle due precedenti giornate di gara per maltempo, nel terzo giro le concorrenti sono partite con insoluta soluzione shotgun, ossia contemporaneamente da tutte le buche del campo. Il montepremi è di 600.000 euro.

EUROTOUR: IN SUDAFRICA MERONK RALLENTA, MA MANTIENE LA LEADERSHIP – Adrian Meronk è rimasto al comando con 202 (65 66 71, -14) colpi nel terzo giro dell’Alfred Dunhill Championship, il torneo organizzato in combinata da European Tour e Sunshine Tour che termina con la disputa del quarto sul percorso del Leopard Creek CC (par 72), a Malelane in Sudafrica.

Meronk, 27enne polacco nato di Amburgo in Germania e con un successo sul Challenge Tour, ha avuto difficoltà in partenza con due bogey di fila, poi si è ripreso e con tre birdie per il 71 (-1) è riuscito a mantenere la leadership, ma il suo vantaggio si è ridotto a un solo colpo sul primo inseguitore, il sudafricano Jayden Schaper (203, -13), mentre il suo connazionale Christiaan Bezuidenhout (205, -11) è terzo a tre lunghezze. Saranno in contesa per il titolo anche lo statunitense Sean Crocker e lo spagnolo Adri Arnaus, quarti con 206 (-10), e hanno qualche chance anche lo scozzese Calum Hill e il danese Joachim B. Hansen, quest’ultimo vincitore domenica scorsa del Joburg Open, sesti con 207 (-9). Non è mai stato in corsa l’iberico Pablo Larrazabal, 50° con 217 (+1), campione in carica.

La giornata è iniziata con in campo l’inglese Garrick Porteous, unico giocatore che la sera precedente non aveva completato il turno. Ha segnato un par nell’unica buca che doveva giocare ed è rimasto al 45° posto con 143 (-1). Se avesse concluso con un doppio bogey avrebbe rimesso in corsa 14 giocatori al 66° con 145 (+1) compreso Lorenzo Gagli (74 71). Out anche l’altro italiano Andrea Pavan, che si è ritirato dopo 18 buche. Il montepremi è di 29.000.000 di rand (quasi 1.600.000 euro).

Diretta su GOLFTV – L’Alfred Dunhill Championship viene trasmesso in diretta da GOLFTV, piattaforma streaming di Discovery (info www.golf.tv/it), Quarta giornata: domenica 29 novembre, dalle ore 11 alle ore 15,30. Su Eurosport2 ed Eurosport Player: diretta dalle ore 11,30 alle ore 15,30.

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui