Advertisement

B-boy Shigekix e B-girl Kastet trionfano alla Red Bull BC One World Final,

diventando Camponi Mondiali di breaking one – on – one:

Advertisement
  • 16 tra i milgiori breaker da tutto il mondo si sono dati battaglia sabato 28 novembre per conquistare il titolo di campione mondiale a Salisburgo, Austria.
  • Senza spettatori in presenza, la competizione è stata seguita in diretta da un pubblico virtuale proiettato sugli schermi presenti in studio

 

>>DOWNLOAD VIDEO<<

Link We Transfer valido fino al 07/12/2020

 

B-Boy Shigekix dal Giappone e B-Girl Kastet dalla Russia hanno trionfato nella 17a edizione di Red Bull BC One, la più grande competizione di breaking one – on – one al mondo, conquistandosi il titolo di Campioni Mondiali di breaking. Sedici breaker provenienti da 11 nazioni si sono dati battaglia sabato 28 novembre all’Hangar-7 di Salisburgo, celebrando un fenomeno che affonda le proprie radici nella cultura di strada hip-hop sviluppatasi a New York nei primi anni ’70, e che nel giro di qualche decennio è diventato un fenomeno sportivo e culturale di portata globale.

La campionessa del mondo in carica Kastet, dalla Russia, ha conquistato nuovamente la sua corona nel 2020, ed è la prima concorrente nella storia del Red Bull BC One a detenere per due volte consecutive il titolo di campionessa del mondo di breaking. B-Boy Shigekix ha partecipato alla Finale del Mondo nel 2017, ma questa è la prima volta che il B-Boy giapponese vince la competizione, diventando anche il concorrente più giovane  ad aver vinto il titolo.

Kastet from Russia, the winner of the Red Bull Bc One B-girls World Final 2020 poses for a portrait with her champion belt at the Hangar-7 in Salzburg, Austria on November 28th, 2020 // Little Shao/Red Bull Content Pool // SI202011280293 // Usage for editorial use only //

Quest’anno, alla Finale Mondiale non hanno partecipato spettatori. Gli appassionati, i famigliari e gli amici più stretti dei concorrenti sono entrati nel cuore della competizione attraverso degli schermi a LED posizionati lungo tutto il palcoscenico in un’esperienza virtuale senza precedenti.

La competizione è stata trasmessa in streaming in sette lingue diverse: inglese, portoghese, francese, tedesco, giapponese, polacco e russo. A tutti i fan è stata data inoltre la possibilità di commentare in diretta dalla piattaforma ufficiale Red Bull TV.

Per ulteriori informazioni, visita www.redbullbcone.com

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedenteSIMONE MORO ANNUNCIA L’IMMINENTE PROGETTO ALPINISTICO INVERNALE: LA SALITA DEL MANASLU, L’OTTAVA MONTAGNA PIU’ ALTA DEL MONDO
Articolo successivoLa prima Comunità del cambiamento di Slow Food è in Sicilia, a Partinico, in un fondo confiscato alla mafia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui