Advertisement

 

Manaò Emilio del Movimento ‘Sicilia Vince – Socialisti di Sicilia’, va all’attacco sulle disposizioni inerenti il recovery fund & plan .

Advertisement

i nordisti”, – afferma Manaò, “ e la loro cupola massonica affarista continuano a prendersi gioco della Sicilia.  

Sul recovery fund & plan solo briciole e quaquaraquà.

Si continua a prendere al sud per per portare le risorse al nord; continua la solita appropriazione a danni del Sud e della Sicilia ; 

 il solito atteggiamento nordista di chi se la ride sornione, leccandosi i baffi, con la solita faccia che li contraddistingue, e cioè quella di proteggere il proprio lato b e la propria faccia che assomiglia altrettanto al lato b.

Piccoli paesi della Sicilia dimenticati da quel Recovery Plan che avrebbe dovuto essere il figlio del Recovery Fund;

nessun bando si è visto, per accelerare la progettazione da parte di tutti i comuni siciliani, anche quelli più piccoli;

commercianti, architetti, geometri, ingegneri, associazioni neanche coinvolti, mai si è sentito parlare di volontà di costruire tavoli di confronto da attuare anche attraverso gli invisibili Gal; 

l’incompiuta storica, ovvero la tratta della Ferrovia delle Zolfare – e cioè la tratta Canicattì – Riesi in Provincia di Caltanissetta, che avrebbe dovuto collegare anche tutti i piccoli paesi, neanche citata;

il nuovo aeroporto internazionale che sarebbe stato meglio individuare  a Licata in Provincia di Agrigento, deciso d’imperio in altra città, quando Licata e da tempo che lo chiede ;

nuovo porto hub non si capisce dove – si vocifera la solita Palermo;

se poi, vogliamo parlare di fondi nella Provincia di Agrigento, la stessa ne ha avuti, meno delle briciole ;

la Regione Siciliana , su questa importante missione è stata arrogante flaccida , si è dimostrata sempre in silenzio, all’opra china del nord e dei palazzi romani, mentre il nord ha alzato la voce per chiedere la gestione autonoma, delle risorse Europee, quelle risorse Europee che il nord continua a prendersi a danni del sud …

223 miliardi le risorse in campo, dovevano servire a dire dell’Europa, in gran parte per risanare il sud; 

ecco, di queste risorse la Regione Siciliana intera vede solo le briciole, e cioè 20 miliardi che servono solo ad una beata minchia, decisa se vogliamo, dai soliti noti che dall’Ars e dalla maggioranza a trazione lega; questa situazione se la sono discussa ed ora se la cantano e se le suonano ; 

la lega ricordiamo che è un movimento politico che di fatto porta alta la bandiera dei colonizzatori, un movimento che si e sfracellato in tutta la Sicilia e che ha avuto ad Agrigento solo il 3% e questo è doveroso ricordarlo – a dimostrazione del fatto che per queste importanti decisioni il nulla a contribuito a portare ancor più nel nulla la maggioranza dei Siciliani.

Musumeci vergognati . Ora sbarazzati della Lega, per l’insuccesso ottenuto, prima che causi altri danni. Fai un rimpasto di Giunta, e possiamo avviare anche un dialogo, che si renderebbe urgente e necessario.

I comuni della Regione Siciliana dovrebbero fare ricorso, dovrebbero alzare la voce , sarebbe ora di arrivare alla mobilitazione contro i colonizzatori nordisti che hanno aggiunto a questa appropriazione, l’appropriazione di riscossione Sicilia, oltre all’appropriazione delle accise.

Giù le mani dal malloppo delle risorse del Sud e della Sicilia, lo dobbiamo dire chiaramente .

Addì, Licata 09.12.2020

P/ Sicilia Vince – Socialisti di Sicilia

il Portavoce Emilio Manaò

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

Advertisement
Articolo precedente190 anni dalla nascita Frédéric Mistral lo scrittore della favola contadina e della culturale provenzale
Articolo successivo8° RAPPORTO SULLA POVERTÀ SANITARIA DI BANCO FARMACEUTICO

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui