Un Napoli dominante e sprecone in terra sarda batte il Cagliari per 4 a 1. Sin dall’inizio si capisce l’antifona con gli azzurri che aggrediscono i rossoblu cagliaritani costringendoli a non superare il centrocampo. Il Napoli si presenta con Petagna in attacco causa assenze croniche di Osimhen, tornato anche con il COVID 19 e Mertens ancora alle prese con l’infortunio alla caviglia sinistra e con Maksimovic in difesa che sostituisce Koulibaly ancira non recuperato. Un Napoli che sembra abbia ripreso quella rabbia agonistica persa contro la Lazio e il Torino, sorretto  anche da una buona condizione fisica. Al 2’ minuto Napoli subito pericoloso con una rasoiata di Zielinski con Cragno che devia in angolo. Al minuto 11’ tocca a Fabian Ruiz far venire I  brividi al portiere rossoblu con un tiro teso su servizio di Insigne, Cragno para. Al 13’  Insigne sfiora il goal con un tiro a giro dal limite dell’area, la palla è alta. Al 14’ si vede il Cagliari con Sottil ma il tiro é alto e senza pretese. Il Napoli pressa e Gattuso sbuffa, Lozano  sulla destra  é un treno e gli avversari lo atterrano in maniera decisa. Al 25’ Napoli in vantaggio con una rasoiata di Zielinski che fulmina Cragno sotto la traversa, vantaggio meritato. Al 28’ Lozano da destra salta gli avversari si accentra e spara un missile di sinistro di poco fuori alla destra del portiere. Al 44’ pennellata di Insigne per Manolas ma il greco spreca e non aggancia. Finisce il primo tempo. Si riparte con un Napoli sempre padrone ma con un Cagliari più combattivo. Al 2’ cross di Insigne per Petagna che tira sul difensore e al 15’ regalo di Maksimovic per Joao Pedro che insacca alle spalle di Ospina un pallone arrivatogli grazie ad una serie di rimpalli e mancati interventi dei difensori azzurri, 1 a 1. Ma la gioia cagliaritana dura pochissimo, al 16’ Zielinski viene servito in area da Di Lorenzo, il polacco sterza sul pallone ne salta due e insacca  alla sinistra di Cragno , Napoli di nuovo avanti con una perla del polacco. Al 19’ Lycoggiannis atterra il solito Lozano che si era liberato a destra al limite dell’area e causa seconda ammonizione viene espulso. Il Napoli controlla in superiorità numerica e al 25’ sfiora il terzo goal con Lozano che servito da Insigne si fa parare il tiro di sinistro. Il Chucky si fa perdonare al 29’ con un tiro di destro in mischia su calcio d’angolo, il Napoli fa tris. Iniziano le sostituzioni con Politano ed Elmas per Petagna e Zielinski e con Lobotka e Ghoulam per Bakayoko e Mario Rui. Al 41’ il Napoli fa poker con un rigore di Insigne. Gattuso può ritenersi soddisfatto, il Napoli ha giocato con grinta e testa anche se troppo sprecone in quanto crea molto e realizza poco. Migliori del Napoli Zielinski Lozano Bakayoko e Insigne, il 2021 é’ iniziato bene per i colori azzurri.

Francesco Napolitano

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui