Il presidente Ilham Aliyev ha firmato un decreto che dichiara il 2021 Anno di Nizami Ganjavi nella Repubblica dell’Azerbaigian.

“Nizami Ganjavi, importante rappresentante della letteratura mondiale, grande poeta e pensatore azerbaigiano, è una delle rare personalità capaci di aprire una nuova pagina negli annali del pensiero artistico dell’umanità. La geniale eredità del grande artista, che è diventata parte integrante della spiritualità del nostro popolo, ha mantenuto per secoli il suo degno posto negli ineguagliabili tesori culturali dell’Oriente”, si sottolinea nel decreto del Presidente dell’Azerbaigian.

“Durante la sua vita, Nizami Ganjavi visse a Ganja, uno dei centri culturali più importanti dell’epoca, e creò meravigliose perle di arte orale, che arricchirono la storia del pensiero filosofico-sociale e artistico-estetico del Medio Oriente. Il famoso “Khamsa” di Nizami Ganjavi è all’apice del pensiero poetico e filosofico mondiale. Il poeta-pensatore pose le basi di una grande scuola letteraria composta da molti seguaci. Le opere di Nizami, che adornano le biblioteche e i musei più famosi, diedero anche impulso allo sviluppo dell’arte della miniatura orientale”, continua il testo del decreto.

“Il genio di Nizami è sempre stato al centro dell’attenzione degli studi orientali mondiali. Molto lavoro è stato svolto nel campo dello studio e della promozione dell’arte di Nizami nel nostro paese, è stato preparato un testo scientifico-critico delle sue opere, molto apprezzato in ambito degli studi di Nizami, e i suoi libri sono stati pubblicati con un design elegante e di grande diffusione. L’immagine di Nizami è memorabile nella letteratura e nell’arte. Il mausoleo del poeta è stato costruito nella sua città natale di Ganja e sono state erette statue a Baku, San Pietroburgo e Roma. L’Istituto di Letteratura dell’Accademia Nazionale delle Scienze dell’Azerbaigian e il Museo Nazionale della Letteratura dell’Azerbaigian prendono il nome da Nizami Ganjavi. Il Nizami Ganjavi Centre dell’Università di Oxford nel Regno Unito funziona con successo”, si ricorda nel decreto.

“Gli anniversari di Nizami Ganjavi sono sempre stati celebrati nel nostro paese. L’800° anniversario del grande poeta ha segnato una svolta nello studio e nella promozione della sua eredità. Anche il leader nazionale Heydar Aliyev, che si è sempre avvicinato al patrimonio letterario e culturale classico dell’Azerbaigian dal punto di vista del pregiudizio e del patriottismo nazionale, ha prestato particolare attenzione all’eredità di Nizami. La decisione “Misure per migliorare ulteriormente lo studio, la pubblicazione e la promozione dell’eredità del grande poeta e pensatore azerbaigiano Nizami Ganjavi”, adottata nel 1979 su iniziativa di Heydar Aliyev, ha aperto nuove prospettive per lo studio e la promozione dell’opera di Nizami. Le celebrazioni dell’840° anniversario dell’artista immortale, tenutesi nel 1981 per iniziativa diretta e partecipazione del Grande Leader, sono diventate un evento significativo nella vita culturale del Paese. Nel 2011, l’870° anniversario di Nizami Ganjavi è stato ampiamente celebrato a livello statale, con una serie di eventi”.

“Secondo il decreto, il 2021 è dichiarato “Anno di Nizami Ganjavi” nella Repubblica dell’Azerbaigian”, conclude il decreto del Presidente Ilham Aliyev.

La figura di Nizami Ganjavi è molto nota anche in Italia e nel 2012 è stata eretta una statua in suo onore nel parco romano di Villa Borghese, simbolo dell’amicizia tra Azerbaigian e Italia.

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui