Un Napoli convalescente dopo il brutto infortunio subito in casa con il La Spezia torna da Udine con I tre punti. Una vittoria che vale oro infatti il Napoli grazie ai soliti regali difensivi era riuscito a far rientrare in gioco  l’Udinese che poi non ha demeritato nel corso della partita e anzi solo grazie agli errori di Lasagna e alle parate di Meret non è riuscita a passare in vantaggio. Il Napoli parte bene e al 1’ minuto sfiora il goal con un tiro di Insigne dal limite dell’area ma il pallone esce sulla destra di Musso.. Al  12’ occasione  per I friulani con Pereyra che in contropiede serve Lasagna che non ci arriva ma la palla  giunge a Mandragora che calcia alto. Al 13’ rigore per il Napoli procurato dal Chucky Lozano , che  come un fulmine salta Bonifazi che lo atterra in maniera netta e  l’arbitro Pasqua incredibilmente  prima non fischia ma poi richiamato dal VAR assegna il rigore, dal dischetto Insigne realizza il vantaggio partenopeo. Un Napoli convincente e padrone del campo con l’Udinese che al 21’ sfiora il pareggio con Pereyra che tira alto sulla traversa di Meret. Al 24’ bellissima azione in velocità del Napoli con Di Lorenzo che crossa forte e teso sul pallone si avvita in volo di testa Lozano che colpisce in maniera ottimale ma Musso compie un prodigio e devia in angolo, applausi a scena aperta per entrambi. Sul  calcio d’angolo successivo la palla arriva ancora al messicano che si libera di un friulano  all’interno dell’area in zona centrale e tira di sinistro, il pallone viene deviato da un avversario e sembra destinato in rete ma Musso devia ancora. Al 27’ goal dell’Udinese grazie ad un errore incredibile di Rrahmani  che con un retropassaggio errato serve Lasagna che supera Meret e insacca, 1 a 1 e palla al centro. Napoli frastornato e l’Udinese cerca di approfittarne e al 44’ sfiora il vantaggio con Larsen servito da Lasagna ma Meret ci mette un piede e salva. Termina  il primo tempo nel gelo di Udine. Ricomincia la ripresa con la sostituzione di un Rrahmani disastroso con Mario Rui e al 48’ il Napoli sfiora il vantaggio prima con un tiro di Zielinski che impegna a terra Musso, il pallone poi arriva ad Insigne che da dentro l’area sulla sinistra di piatto tira incredibilmente a lato, il capitano continua a gettare occasioni da goals alle ortiche. Al 58’ occasione Udinese con Lasagna che servito da De Paul in contropiede  tira a colpo sicuro ma Meret para e salva il pareggio. Iniziano le sostituzioni con Llorente ed Elmas al posto di Petagna e Fabian Ruiz. La partita va avanti stancamente e c’è solo un tiro centrale di Insigne al 79’ da fuori area che il portiere friulano blocca agevolmente. Ma si sa il calcio e’ imprevedibile e al 90’ il Napoli passa, grazie ad una punizione procurata dal solito Lozano , cross di Mario Rui e tra una selva di maglie azzurre e bianconere in maniera imperiosa spunta il francese Bakayoko che stacca e colpisce di testa con il pallone che sinsacca  destra del portiere colpendo prima la faccia interna del palo. Il Napoli vince la partita, è stata una gara sofferta e dura ma la cosa importante erano I tre punti e ora  Ringhio dovrà pensare a recuperare gli infortunati e questa partita speriamo sia la svolta per un campionato di vertice per la compagine azzurra. Migliori del Napoli Meret Lozano e Bakayoko,

Francesco Napolitano

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui