Il campione azzurro tra i protagonisti del The American Express. A La Quinta anche altri vincitori Major del calibro di Koepka, Reed e Woodland. Landry defender

E’ un ritorno atteso quello di Francesco Molinari, tra i protagonisti del “The American Express”, torneo del PGA Tour in scena dal 21 al 24 gennaio a La Quinta, in California. La competizione nei primi due giri si giocherà su due differenti percorsi del PGA West, il Nicklaus Tournament Course e lo Stadium Course (unico campo di gara del terzo e quarto giro): metterà in palio un montepremi complessivo di 6.700.000 dollari.

Il nuovo inizio di Chicco Molinari – In California il campione azzurro si prepara a giocare la prima gara del 2021 in un evento che vedrà nel field altri big del golf mondiale come, tra gli altri, gli americani Patrick Cantlay (numero 10 mondiale e favorito della vigilia), Patrick Reed (n.11) e Brooks Koepka (n.12).

L’ultima apparizione di Molinari risale a novembre quando il player torinese si presentò ai nastri di partenza del The Masters. L’obiettivo del totem del golf tricolore è quello di ritornare ai livelli del 2018 quando riuscì a imporsi in tutto il mondo, trascinando anche il Team Europe al trionfo nella Ryder Cup di Parigi.

Landry defender – Difenderà il titolo (il secondo conquistato nel circuito dopo l’exploit nel 2018 al Valero Texas Open) lo statunitense Andrew Landry, 33enne di Port Neches (Texas) che, nel 2020, con due birdie nel finale vanificò la rimonta del messicano Abraham Ancer, ora a caccia della rivincita.

Na per un nuovo successo – Dopo l’exploit nel Sony Open punta a una nuova impresa l’americano Kevin Na che, alle Hawaii, ha festeggiato il quinto titolo sul PGA Tour.

I campioni Major – Riflettori puntati sui tanti campioni Major in gara. Con Chicco Molinari, vincitore dell’Open Championship nel 2018, tra gli altri anche Reed (che vinse il torneo nel 2014) e Koepka, al debutto stagionale dopo un 2020 caratterizzato non solo dal Covid ma anche da tanti infortuni e nessun successo. Chance pure per Gary Woodland (re dello US Open 2019). Capitolo a parte merita Phil Mickelson, campione senza tempo con tre Masters in bacheca.

Gli esperti e gli emergenti – Se Rickie Fowler, Paul Casey e Tony Finau nel 2021 e a partire dal The American Express hanno l’intenzione d’inseguire successi e continuità, da tenere d’occhio in California ci saranno anche il sudcoreano Sungjae Im e l’americano Matthew Wolff, talenti in ascesa del PGA Tour. Debutto da professionista per John Augenstein, secondo allo US Amateur 2019. Non sarà della partita, perché positivo al Covid, Donald Ronald Trahan. Al suo posto subentra Michael Gellerman.

Il grande assente – Jon Rahm, numero 2 mondiale, salterà il The American Express (vinto dallo spagnolo nel 2018) per un lieve infortunio alla schiena. Il 26enne di Barrika, con ogni probabilità, tornerà in gara al Phoenix Open (4-7 febbraio in Arizona).

Il torneo su GOLFTV – Il The American Express viene trasmesso in diretta su GOLFTV, piattaforma streaming di Discovery (info www.golf.tv/it), con collegamento ai seguenti orari: da giovedì 21 a domenica 24, dalle ore 21 alle ore 1:00.

 

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui