Roma, 21 gen. – “Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto del Mit, le imprese che svolgono servizi di trasporto scolastico potranno avere ulteriori ristori per compensare le perdite di ricavi subite a causa della pandemia”. Questo è quanto scrive in una nota la deputata del MoVimento 5 Stelle Elisabetta Barbuto, componente della Commissione Trasporti alla Camera.

“Grazie a questi contributi – pari a 20 milioni di euro – le aziende di trasporto scolastico che operano per conto dei Comuni , potranno ottenere fino a un massimo di 200mila euro dagli stessi enti. Si tratta di risorse importanti che consentiranno alle Imprese del settore, di percepire dagli stessi Comuni la differenza tra l’importo previsto per i servizi di trasporto scolastico per l’anno scolastico 2019/2020 e quanto invece effettivamente erogato a seguito delle minori prestazioni incolpevolmente eseguite. 

Un ulteriore tassello  che si aggiunge, a poco più di un mese, allo stanziamento posto alla base  del bando emanato per rendere gli scuolabus più sostenibili”, e che è iniziato qualche mese fa quando ho presentato l’ emendamento, poi accolto, al decreto rilancio per non abbandonare le imprese di trasporto scolastico , conclude la deputata M5S.

I Comuni hanno quindi tempo fino al 02 febbraio per chiedere al Mit i contributi da destinare alle imprese.

 

Così in una nota la Deputata del M5S in Commissione Trasporti, Elisabetta Barbuto.

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui