La presidente della commissione Attività produttive: “La priorità è difendere l’occupazione”

 

Roma, 23 gennaio 2021 – “Ho sentito la collega Debora Serracchiani in qualità di presidente della commissione Lavoro della Camera e abbiamo deciso che convocheremo, congiuntamente alla commissione Attività produttive della Camera, la Fiom per un incontro sui problemi dell’automotive anche alla luce della fusione Psa-Fca e della nascita della nuova multinazionale Stellantis”, così la presidente della commissione Attività produttive della Camera, Martina Nardi, risponde al segretario nazionale Fiom Cgil che lamenta un mancato incontro con il Governo.  

 

“Anche venerdì scorso,  il Governo – aggiunge Nardi – ha avuto modo di incontrare i rappresentanti dei sindacati italiani per definire congiuntamente le linee del Recovery Plan che al suo interno ha, come è noto, una robusta parte riguardante la riconversione ecologica del nostro sistema produttivo, tra cui il settore auto. Così come non vanno dimenticate le misure che, come parlamentari e governo, abbiamo predisposto a sostegno dei livelli produttivi e occupazionali dell’automotive a cominciare dagli ecoincentivi e dalla rottamazione che, come dicono i numeri, stanno portando buoni risultati”.

 

“Di certo – conclude Nardi – la creazione di una grande azienda automobilistica franco-italiana pone questioni che vanno affrontate subito e su cui ci confronteremo con la Fiom-Cgil e con gli altri sindacati dei lavoratori metalmeccanici. Se da una parte questa nuova realtà industriale transnazionale ha in sé grandi potenzialità di crescita,  dall’altra ci impone la massima attenzione affinché né i livelli produttivi né occupazionali, sia diretti che indiretti, siano ridotti. E’ necessario che  siano adeguatamente messe a frutto le capacità e le professionalità del settore metalmeccanico che in Italia ha elevate e diffuse eccellenze”.

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui