U.S.A. – KONG,  START-UP ITALIANA IN SILICON VALLEY DIVENTA “UNICORN”.

Per la prima volta una start-up fondata da Italiani in Silicon Valley  ha portato la sua valutazione a oltre 1,4 miliardi di dollari, diventando così un “unicorn”, che nel gergo di Silicon Valley indica le aziende che superano 1 miliardo di dollari. La start-up di San Francisco Kong, fondata da due giovani romani nel 2010, realizza, tramite strumenti di intelligenza artificiale e machine learning, piattaforme e servizi cloud per gestire, mantenere e mettere in sicurezza le cosiddette API (Application Programming Interface) e micro-servizi, tecnologie che permettono ad un server di comunicare con un altro server o servizio software. Gli uffici nel mondo della start-up contano oggi oltre 250 dipendenti.
I significativi risultati ottenuti da questa e altre start-up dimostrano i vantaggi derivanti da una collocazione presso ecosistemi innovativi e competitivi e proprio negli Stati Uniti si stanno sviluppando alcune tra le tecnologie maggiormente all’avanguardia che rendono la cooperazione scientifica e tecnologica con gli USA cruciale per la crescita del nostro Paese.

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui